Morandi racconta. Il fascino segreto dei suoi fiori

  • Dove
    Museo Morandi
    Via Don Giovanni Minzoni, 14
  • Quando
    Dal 25/09/2020 al 15/11/2020
    martedì, mercoledì, giovedì, venerdì h 14.00–18.30 sabato, domenica h 11.00–18.30 lunedì chiuso
  • Prezzo
    Ingresso: intero € 6,00 ridotto € 4,00 - visitatori > 65 anni - gruppi di almeno 5 unità (solo se accompagnati da una guida turistica autorizzata) - gruppi di almeno 5 unità (con servizio didattico del museo - gruppi di almeno 10 unità (per tutti gli altri gruppi) - visitatori > 18 anni e ≤ 25 (€ 2,00) - secondo biglietto in caso di ingresso, nello stesso museo e nello stesso giorno, a collezioni e mostre temporanee - Family Card - youngERcard del Comune di Bologna - soci FAI e possessori Fidelity card Lloyds Farmacia - riduzione valida per le collezioni permanenti e per le mostre temporanee direttamente organizzate dall'Istituzione Bologna Musei; possessori del biglietto della mostra "La riscoperta di un capolavoro" in corso presso Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni - riduzione valida per le collezioni permanenti
  • Altre Informazioni

Da venerdì 25 settembre 2020 e fino al 15 novembre il Museo Morandi di Bologna ospita: "Morandi racconta. Il fascino segreto dei suoi fiori".

Nell'ambito di un nuovo ciclo di focus espositivi denominato RE-COLLECTING, che indagherà aspetti particolari, opere e temi delle collezioni MAMbo e Museo Morandi, Morandi racconta è un calendario di tre appuntamenti a cadenza bimestrale, che comprende iniziative di approfondimento su alcuni temi della ricerca artistica di Giorgio Morandi.
Il primo focus è dedicato ai fiori, soggetto che l'artista bolognese amava particolarmente. I lavori esposti si collocano in un arco di tempo che va dal 1924 al 1957, ovvero dal dipinto appartenente al museo, con i papaveri appena raccolti, a quello di collezione privata in cui quella stessa varietà di fiore è di seta come lo sono le rose, soggetto che ricorre nelle altre nove tele esposte. In mostra sono presenti anche due oggetti in porcellana provenienti da Casa Morandi, insieme a ciò che resta di quei fiori di seta o essiccati che, proprio per la loro durata perenne, erano stati scelti dall'artista come modelli di rappresentazione. A completare il percorso, due acqueforti in cui Morandi affronta lo stesso tema, utilizzando fiori veri e freschi, oltre ad una selezione di lettere e documenti.
L'esposizione è anche occasione per presentare alla stampa e al pubblico due nuovi dipinti pervenuti al Museo Morandi in comodato.

Per minimizzare il rischio di contagio, il numero dei partecipanti sarà contingentato in relazione all’obbligo di mantenere il distanziamento interpersonale.
I rappresentanti dei media e gli interessati sono pregati di confermare la partecipazione rispondendo a questa email entro le h 17.00 di giovedì 24 settembre 2020.
Una volta raggiunta la capienza massima della sala, non sarà più possibile accedervi. Si ricorda agli accreditati di presentarsi muniti di mascherina. In caso di febbre superiore a 37.5°, raffreddore e/o tosse non è possibile presentarsi all'appuntamento.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • Certosa di Bologna, il calendario estivo: dal 18 giugno al 3 novembre 2020

    • dal 18 giugno al 3 novembre 2020
    • Certosa di Bologna
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    BolognaToday è in caricamento