Fra appuntamenti cancellati, teatri e cinema chiusi: gli eventi da non perdere questa settimana

Il nuovo dpcm del Governo ha chiuso cinema e teatri, mentre i musei restano aperti: cosa fare in sicurezza questa settimana a Bologna

Un lunedì, quello che apre la settimana, che segna l'entrata in vigore del nuovo dpcm del 25 ottobre: il Governo ha messo lo stop a cinema, teatri e fiere per contrastare l'aumento dei casi di Coronavirus. La settimana scorsa è stata la volta delle sagre, tutte annullate, e così la maglia si stringe ancora, con nuovi limiti alla cultura per abbassare i rischi di contagio. Ricordiamo che i musei resteranno aperti

Ecco i 10 eventi da non perdere questa settimana: 

1. Brick Art: l'arte dei mattoncini

l foyer, i corridoi, la platea, il palco del Teatro ospiteranno oltre quaranta opere per un totale di oltre tre milioni di mattoncini. Creatore delle opere il reggiano Riccardo Zangelmi, unico italiano al mondo a essere stato riconosciuto come artista da LEGO ® Group. La mostra è un inno alla gioia: un mondo nuovo, colorato e fantastico, capace di coinvolgere e far sognare grandi e piccini. Le opere d’arte raffigurano oggetti di vita quotidiana, dai cibi, come la mela e la pera, alle manie delle donne, come borsetta e scarpe; dagli animali festanti, come uno scoiattolo alla ricerca non di nocciole ma di cuoricini rossi, un coniglio che spunterà da un cappello e una capra a pois con gli occhiali da sole, alle colorate bolle di sapone.

2. Bologna Jazz Festival 

Comincia venerdì 30 ottobre il "Bologna Jazz Festival". Bologna Jazz Festival, l'edizione del centenario della nascita di Charlie Parker.  Oltre ai numerosi concerti, il programma del festival includerà importanti contenuti didattici e un’esposizione dedicata a Steve Grossman. Grazie alla collaborazione con BilBOlbul – Festival Internazionale di fumetto, è stato coinvolto il noto illustratore Paolo Bacilieri, che ha realizzato una serie di disegni originali per l’immagine del BJF 2020. Queste opere saranno anche esposte sull’Autobus del Jazz e sulle bacheche di CHEAP on board. Il BJF 2020 sarà multilocalizzato: oltre ai teatri bolognesi che ospiteranno i concerti principali, il festival sarà di casa in numerosi altri luoghi cittadini, espandendosi anche nei comuni dell’area metropolitana e nelle province di Modena, Ferrara e Forlì.

3. "Lectures & Talks": la danza intrecciata con le altre arti

Da mercoledì 28 ottobre a giovedì 29 ottobre l'evento online "Lectures & Talks", parte di Scie Festival 2020. Un ciclo di incontri di parola curato da Scie Festival in collaborazione con il DAMSLab - Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna, che permetterà ai partecipanti di intrecciare la danza con la visione architettonica, geografica, antro-pologica e sociologica. Gli incontri del 29 ottobre saranno introdotti e conclusi dal prezioso intervento della Professoressa Roberta Paltrinieri, direttrice del DAMSLab- Dipartimento delle Arti. Gli incontri si svolgono in modalità online.

Le altre mostre da visitare: 

“Carlo Gajani (1929-2009)”: al mostra al Centro Studi Didattica delle Arti

Monet e gli Impressionisti 

EroticArt-2020: collettiva di arte contemporanea dedicata al tema “Eros”

Polittico Griffoni “La Riscoperta di un Capolavoro” a Palazzo Fava

Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento