Sagre e feste, gli appuntamenti da non perdere ad agosto e settembre

Ricco il calendario di agosto e settembre di Sagre e feste del territorio bolognese

la rievocazione storica “Il Barbarossa”

Ricco il calendario di agosto e settembre di Sagre e feste del territorio bolognese.

Il programma di agosto contiene tutti i profumi e i sapori della montagna. Protagonisti delle tante feste che propongono gli ingredienti tipici montanari sono: la polenta, il cinghiale, i funghi porcini, i tortelloni montanari. Da non perdere il 4 agosto la Sagra del tartufo nero estivo a Camugnano e, nel fine settimana del 3 e 4 agosto, a Biagioni di Granaglione (Alto Reno Terme) la 34^ Sagra del vero tortellone montanaro. Da segnare in agenda anche l'appuntamento è con la tradizionale Festa del Mirtillo (17-18 agosto) a Lizzano in Belvedere,  così come la Festa della smielatura a Poranceto (Camugnano), il 1° settembre.

Nei giorni attorno a San Lorenzo sono numerosi gli appuntamenti sotto le stelle cadenti tra cui il 10 agosto Calici e stelle a Castello di Serravalle (Valsamoggia) e a Montepastore (Monte San Pietro).

Ancora sapori della tradizione con la 34^ edizione della Sagra del porcino a Castel del Rio (17-18 e 24-25 agosto), e con la pasta fresca rivisitata "in verde" alla Sagra dell'Ortica a Malalbergo (29-31 agosto e 1-5, 6-8 settembre).

Uva e vino sono i protagonisti del programma di settembre, quando le campagne cominciano a profumare di vendemmia. Oltre alle numerose feste dell'uva, ricordiamo la Sagra del vino dei Colli Bolognesi (31 agosto-1 settembre a Calderino di Monte San Pietro) e la Festa del Saslà, rara e pregiata uva da tavola tipica della Valsamoggia, protetta Slow Food (31 agosto-1 settembre a Sant'Apollinare Valsamoggia).

Fra le manifestazioni "storiche" segnaliamo dal 6 all'8 settembre la 346^ Fira di Sdaz a Pontecchio (Sasso Marconi): nell'affascinante Palazzo de’ Rossi prenderà vita un rituale contadino vecchio di 300 anni. Artigiani, artisti, musicanti tra le bancarelle cariche di sdaz (setacci) e altri attrezzi contadini. Ristoranti e stand proporranno prodotti tipici dell'Appennino.

A Medicina dal 13 al 15 settembre si terrà la rievocazione storica “Il Barbarossa” con oltre duemila figuranti, Palio della Serpe, mercato medievale, mostre, spettacoli e punti di ristoro.

Per concludere con le eccellenze segnaliamo gli appuntamenti con: l'affettato bolognese più famoso, festeggiato nei luoghi di produzione con Mortadella, please (20-22 settembre, Zola Predosa), la Fiera del miele a Castel San Pietro Terme (14-15 settembre), la Fiera della cipolla a Mezzolara di Budrio (20-22 e 27-30 settembre) e la famosa patata di Tolè (Vergato) protagonista nella 56^ Sagra della Patata (22 settembre).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento