Sagre e feste, gli appuntamenti da non perdere ad agosto e settembre

Ricco il calendario di agosto e settembre di Sagre e feste del territorio bolognese

la rievocazione storica “Il Barbarossa”

Ricco il calendario di agosto e settembre di Sagre e feste del territorio bolognese.

Il programma di agosto contiene tutti i profumi e i sapori della montagna. Protagonisti delle tante feste che propongono gli ingredienti tipici montanari sono: la polenta, il cinghiale, i funghi porcini, i tortelloni montanari. Da non perdere il 4 agosto la Sagra del tartufo nero estivo a Camugnano e, nel fine settimana del 3 e 4 agosto, a Biagioni di Granaglione (Alto Reno Terme) la 34^ Sagra del vero tortellone montanaro. Da segnare in agenda anche l'appuntamento è con la tradizionale Festa del Mirtillo (17-18 agosto) a Lizzano in Belvedere,  così come la Festa della smielatura a Poranceto (Camugnano), il 1° settembre.

Nei giorni attorno a San Lorenzo sono numerosi gli appuntamenti sotto le stelle cadenti tra cui il 10 agosto Calici e stelle a Castello di Serravalle (Valsamoggia) e a Montepastore (Monte San Pietro).

Ancora sapori della tradizione con la 34^ edizione della Sagra del porcino a Castel del Rio (17-18 e 24-25 agosto), e con la pasta fresca rivisitata "in verde" alla Sagra dell'Ortica a Malalbergo (29-31 agosto e 1-5, 6-8 settembre).

Uva e vino sono i protagonisti del programma di settembre, quando le campagne cominciano a profumare di vendemmia. Oltre alle numerose feste dell'uva, ricordiamo la Sagra del vino dei Colli Bolognesi (31 agosto-1 settembre a Calderino di Monte San Pietro) e la Festa del Saslà, rara e pregiata uva da tavola tipica della Valsamoggia, protetta Slow Food (31 agosto-1 settembre a Sant'Apollinare Valsamoggia).

Fra le manifestazioni "storiche" segnaliamo dal 6 all'8 settembre la 346^ Fira di Sdaz a Pontecchio (Sasso Marconi): nell'affascinante Palazzo de’ Rossi prenderà vita un rituale contadino vecchio di 300 anni. Artigiani, artisti, musicanti tra le bancarelle cariche di sdaz (setacci) e altri attrezzi contadini. Ristoranti e stand proporranno prodotti tipici dell'Appennino.

A Medicina dal 13 al 15 settembre si terrà la rievocazione storica “Il Barbarossa” con oltre duemila figuranti, Palio della Serpe, mercato medievale, mostre, spettacoli e punti di ristoro.

Per concludere con le eccellenze segnaliamo gli appuntamenti con: l'affettato bolognese più famoso, festeggiato nei luoghi di produzione con Mortadella, please (20-22 settembre, Zola Predosa), la Fiera del miele a Castel San Pietro Terme (14-15 settembre), la Fiera della cipolla a Mezzolara di Budrio (20-22 e 27-30 settembre) e la famosa patata di Tolè (Vergato) protagonista nella 56^ Sagra della Patata (22 settembre).

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento