rotate-mobile
Sabato, 10 Dicembre 2022

Erika Bertossi

Collaboratrice cronaca ed eventi

Centro Storico

Metti un 4 ottobre a Bologna: 10 proposte per il giorno di San Petronio

Un giorno di festa che mette al centro Piazza Maggiore, dove in serata ci sarà il concerto-evento di Dodi Battaglia e dopo, anche i fuochi d'artificio

Il 4 ottobre è San Petronio e Bologna celebra il suo patrono. Il che significa che per noi (e solo per noi bolognesi!), è una giornata rossa sul calendario: se i più fortunati si godono un bel ponte allungando il weekend, tutti gli altri possono trascorrere un giorno di riposo vivendo la città in una giornata che, a detta del meteo, sarà assolata e tiepida. Una notizia aggiunta all'ultimo minuto: martedì 4 ottobre il mercato della Piazzola c'è! 

Ottobre mese di sagre: non solo tartufo e castagne

Intanto facciamo anche un ripassino, che non guasta (e grazie a 'Basilica di San Petronio'!): "San Petronio diventò patrono di Bologna nella prima metà del V secolo. Su di lui si conosce assai poco. Sappiamo che nacque da un nobile romano che viveva in Spagna, che passò la sua giovinezza nella ricchezza, salvo poi abbandonare tutto per la vita religiosa, che lo fece diventare vescovo di Bologna tra il 431 e il 450. Arrivò nella città felsinea nei primi anni del 400 d.C. e la trovò saccheggiata e distrutta dalle invasioni barbariche. I bolognesi erano allo stremo delle forze e si affidarono alla figura di san Petronio che contribuì alla ripresa, facendo costruire, tra le altre cose, la Basilica di Santo Stefano. Per molti secoli di lui non si seppe più niente, ma in pieno medioevo i monaci benedettini della Basilica di Santo Stefano ritrovarono la sua tomba nel monastero. Varie leggende si sono poi create sulla sua vita. In una di queste si narra di un suo viaggio a Gerusalemme dal quale tornò con molte reliquie, ad esempio una colonna che indicava l’altezza di Cristo, e un permesso, ottenuto a Costantinopoli da Teodosio II, di allargare la cerchia muraria di Bologna e di porvi la sede dello Studio Generale, cioè l’università. Da queste storie, che mescolano mito e realtà, nasce il culto del santo, visto come figura civica che voleva solo il bene della città e che ha garantito un periodo di pace e prosperità".

Autobus, ecco come cambiano le corse il 4 ottobre 

Segnalo che sempre e solo il 4 ottobre in Piazza Nettuno ci sarà una giornata dedicata alla prevenzione del rischio cardiovascolare: screening gratuiti per valutare il rischio cardiovascolare, percorsi per prevenire l’infarto grazie ad alimentazione, movimento e sani stili di vita, lezioni sull’uso del defibrillatore e vaccinazioni raccomandate. 

Ecco i 10 eventi per divertirsi questo San Petronio: 

1. Il santo della città: la messa, la processione e la festa con i fuochi d'artificio

Il 4 ottobre, mentre in Italia si celebra la festa di San Francesco, a Bologna la liturgia prevede la celebrazione solenne del suo ottavo vescovo San Petronio, Patrono della Chiesa e della città di Bologna, posticipando al giorno successivo, 5 ottobre, il ricordo del Santo di Assisi. Alle ore 17.00, nella grande Basilica che i bolognesi alla fine del XIV secolo vollero edificare proprio nella piazza Maggiore della Città dedicandola a San Petronio, si celebrerà la Santa Messa solenne presieduta dall’Arcivescovo, card. Matteo Maria Zuppi, seguita alle ore 18.30 dalla processione con le reliquie del Santo attorno a piazza Maggiore e dalla preghiera perché Dio, per intercessione di San Petronio, voglia benedire e ricolmare della sua grazia tutto il popolo bolognese. La festa si prolungherà poi all’esterno anche per festeggiare i 25 anni della nascita di fatto del Comitato per le celebrazioni petroniane, che vede la collaborazione della Chiesa e della Città, comitato che nacque come frutto del Congresso Eucaristico del 1997 e che venne formalizzata nel 2005 dal cardinale Caffarra con il sindaco Merola. Alle 19.00 in piazza Maggiore musica con le Verdi note e degustazione dei sapori bolognesi. Alla 20.30 Dodi Battaglia in concerto. Alle ore 23.00 lo spettacolo pirotecnico concluderà la giornata.

2. Il Festival del Tortellino a Palazzo Re Enzo

Martedì 4 ottobre torna a Bologna, a Palazzo Re Enzo, il Festival del Tortellino. L’associazione di ristoratori “Tour-tlen” convoca i professionisti del gusto che proporranno, dalle 11.30 alle 21.45, i tortellini in brodo di gallina o cappone, come vuole la tradizione, ma anche ricette creative: al sapore di mare o di montagna, ai profumi di autunno, fino a quelli alla panna (sì, ho detto alla panna!). 

3. Dodi Battaglia dal vivo in Piazza Maggiore 

Il 4 ottobre grande concerto di Dodi Battaglia, nella sua Bologna in Piazza Maggiore con ingresso libero, per la data di chiusura del trionfale “Inno alla Musica Tour 2022” che lo ha visto protagonista in molte città italiane. Così, si festeggia ancora San Petronio. Per l'artista, così come ha dichiarato, sarà una grande emozione e per i suoi fan un'occasione per ascoltarlo dal vivo in quello che sarà di fatto un concerto-evento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Metti un 4 ottobre a Bologna: 10 proposte per il giorno di San Petronio

BolognaToday è in caricamento