"Savana Funk" showcase all'Arteria

Venerdi 17 febbraio all'Arteria di Bologna, il trio composto da Aldo Betto, Blake Franchetto e Youssef Ait Bouazza presenteranno dal vivo il loro secondo album, "Savana Funk". In uscita il 24 febbraio per Brutture Moderne/Audioglobe, "Savana Funk" conta dodici brani dove melodie spiritual si fondono con ritmiche d'ispirazione elettronica, la musica africana incontra il genere western, echi d'oltremanica si uniscono alla visione jazzistica newyorkese. Assieme al trio, saliranno sul palco dell'Arteria di Bologna Nicola Peruch ai synth e Danilo Mineo alle percussioni. Ingresso gratuito.

"Savana Funk" è il secondo album del trio Aldo Betto with Blake Franchetto & Youssef Ait Bouazza, in uscita il 24 febbraio 2017 per Brutture Moderne/Audioglobe. Bologna rimane una città fertile per la musica: è qui che ad inizio primavera 2015 Aldo Betto, chitarrista ed autore con una lunghissima esperienza di palchi e session in studio, incontra il giovane bassista londinese Blake Franchetto e il batterista di origine berbera Youssef Ait Bouazza. Ne scaturisce da subito una intensissima attività live, e poco dopo il disco d'esordio "Musica Analoga" (2016), a cui fa seguito ora questa nuova uscita. Dodici brani dove melodie spiritual si fondono con ritmiche d'ispirazione elettronica, la musica africana incontra il genere western, echi d'oltremanica si uniscono alla visione jazzistica newyorkese.

Un viaggio sonoro in costante equilibrio tra funk, suggestioni africane, richiami anglosassoni e blues, che parte da un brano funk rock da ballare che avrebbe potuto essere pubblicato negli anni '70 e termina con una chitarra rarefatta e sognante, intima. Nel mezzo si attraversano mondi sonici non sempre facilmente catalogabili. "Savana Funk" è stato registrato mixato e masterizzato al Duna Studio di Andrea Scardovi, su nastro analogico. Tra gli ospiti Nicola Peruch, che ha suonato piano, organo hammond, synth, modulatori e ha anche curato il sound design, il jazzista Piero Bittolo Bon, il percussionista maliano Kalifa Kone, il percussionista Danilo Mineo (Mop Mop) ed infine Mecco Guidi, che regala uno splendido assolo di hammond in "B flat", il brano più jazzy dell'album. Il tutto seguendo quello spirito di condivisione e curiosità musicale che ha caratterizzato tutta la carriera di Aldo Betto.

"Il nostro secondo album Savana Funk è un disco decisamente più collettivo rispetto al primo, dove Aldo aveva curato la maggior parte dei brani e arrangiamenti: le idee sono nate sperimentando insieme nella nostra sala prove e durante i live - racconta il trio -. Pur essendo uscito a meno di un anno dal nostro esordio, in questo secondo disco c'è una consapevolezza diversa come band e un'apertura a nuovi mondi musicali. La vita on the road, i tanti concerti fatti ed il tempo trascorso suonando in saletta o in studio di registrazione hanno fatto crescere il nostro affiatamento e ci hanno permesso di affinare un sound molto personale".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Disco&Feste, potrebbe interessarti

I più visti

  • Peonia in Bloom, torna la mostra mercato nel giardino fiorito

    • Gratis
    • dal 14 al 16 maggio 2021
    • Giardini della Braina
  • Tecnico per la promozione turistica specializzato nella progettazione e distribuzione di itinerari sostenibili

    • Gratis
    • dal 28 settembre 2020 al 30 luglio 2021
    • Nuovo Cescot ER
  • ART CITY torna dal 7 al 9 maggio 2021: mostre e iniziative speciali

    • Gratis
    • dal 7 al 9 maggio 2021
    • Spazi pubblici e privati, luoghi inusuali
  • Vittorio Corcos, "Ritratti e Sogni": la mostra a Palazzo Pallavicini

    • dal 2 febbraio al 27 giugno 2021
    • Palazzo Pallavicini
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BolognaToday è in caricamento