Eventi Via Aldo Moro

Scuole Besta: una parete grigia diventa opera d'arte sociale, 'battezzato' il graffito gigante

Alla vigilia di 'TheJambo', Duccio Campagnoli, presidente di BolognaFiere, ha "battezzato" il graffito gigante realizzato dai writers Dado e Mambo.

I "lavori' avevano preso il via il 29 maggio e da ieri quella che era una parete grigia delle Scuole Besta, in via Aldo Moro, è diventata un'opera d'arte.

Duccio Campagnoli, presidente di BolognaFiere, ieri pomeriggio insieme agli studenti, ha "battezzato" il graffito gigante realizzato dai writers Dado e Mambo. Un disegno 10 per 10 metri alla vigilia di “TheJamBO style”, il freestyle urban park più grande d’Italia che inaugurerà venerdì 6 giugno in fiera nel prossimo weekend con oltre 300 atleti di action sport e artisti internazionali e italiani dell’hip hop. image004-13

Il progetto di arte sociale è stato promosso da BolognaFiere, Quartiere San Donato e Istituto Comprensivo 10: "TheJamBO, l’evento italiano del freestyle e dell’hip hop, ambisce e ha la capacità di stare nel mondo. Parla i linguaggi che si ritrovano nelle grandi città d’Europa e del mondo”, così il presidente Campagnoli e proprio in occasione della maniefetsazione, Dado condurrà ogni pomeriggio, dalle ore 15, il workshop ‘Porta le tue bombolette’, aperto a tutti quelli che vogliono provare a realizzare i graffiti. Dalle 18 alla 22 sarà lo stesso writer a essere impegnato in una performance.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole Besta: una parete grigia diventa opera d'arte sociale, 'battezzato' il graffito gigante

BolognaToday è in caricamento