Teatro Saragozza / Via Saragozza

Teatro Celebrazioni, programmazione sospesa: "Attenzione su lato economico invece che su incolumità degli spettatori'

Lo staff del teatro rammaricato dalla fiumana di lamentele che li ha raggiunti dopo i 'tentennamenti' circa i rimborsi per gli spettatori rimasti a "bocca asciutta"

Continuano a piovere lamentele da parte di quanti hanno comprato biglietti o abbonamenti per gli spettacoli del Teatro delle Celebrazioni, la cui programmazione è stata sospesa da fine gennaio, dopo che lo stabile è stato dichiarato inagibile a causa di infiltrazioni d'acqua.
'Comunicazione assente" circa i rimborsi per gli spettatori rimasti a bocca asciutta e ritardo sulla riprogrammazione degli spettacoli, sono le contestazioni che in tanti avanzano all'organizzazione del teatro.

Ad oggi sul sito internet del Teatro solo la dicitura 'la biglietteria resterà chiusa a causa di necessaria riprogrammazione'. Sulla pagina Facebook del teatro qualche parola in più, ma nulla di esaustivo secondo quanto contesta il pubblico.

"Ci duole leggere alcuni commenti - scrive lo staff del teatro - I toni e le accuse rivolte al nostro teatro le reputiamo offensive, infondate e per certi versi inaccettabili. Pur comprendendo i legittimi reclami riteniamo che l'accanimento riservatoci ...non giustificano comportamenti e diffamazioni che ledono tanto il buon nome del teatro quanto della gestione che con il massimo impegno sta cercando di trovare soluzioni affinché il suo pubblico sia rispettato e tutelato".

I toni degli utenti si erano infatti inaspriti dopo i "tentennamenti" sui rimborsi per quanti avevano già acquistato i biglietti degli spettacoli in programma. "Ci scusiamo - aveva comunicato lo scorso 15 febbraio lo staff del teatro - ma non possiamo fare alcun tipo di comunicazione nè avviare alcuna pratica di rimborso in quanto, con l'ordinanza comunale l'intero stabile del Teatro è stato dichiarato inagibile".

Dopo la comunicazione, che lasciava tutto in stand by, via social network era montata la protesta degli spettatori delusi e impazienti di avere ragguagli. "Con rammarico - lo staff del teatro risponde - notiamo che viene posta l'attenzione maggiormente sul lato economico rispetto alla necessità di tutelare l'incolumità degli spettatori. Sarebbe bene ricordare quanto accaduto al Teatro Apollo di Londra qualche mese fa allorquando la galleria del medesimo teatro è crollata ferendo centinaia di spettatori. La responsabilità di una gestione è anche questa". 

SITUAZIONE DELLO STABILE. Dopo le abbondanti piogge del mese scorso si sono verificate alcune infiltrazioni d'acqua e il soffitto del locale è stato gravemente danneggiato, tanto da essere giudicato a rischio crollo. Necessario, dunque, un intervento per la messa in sicurezza della struttura, che ha determinato l'inagibilità dell'intero edificio e il conseguente stop di tutte le attività in loco. 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Celebrazioni, programmazione sospesa: "Attenzione su lato economico invece che su incolumità degli spettatori'

BolognaToday è in caricamento