I 10 eventi da non perdere nel weekend del 1°maggio

Venerdì si celebra la Festa dei Lavoratori. Un po' strano visto il lockdown, ma comunque una giornata speciale da sfruttare anche dal punto di vista culturale

Il ponte del 1°maggio allunga il weekend in arrivo includendo il venerdì di festa. Un Primo Maggio atipico visto il lockdown, ma comunque ricco di cultura grazie alle proposte online. 

Ecco i 10 eventi da non perdere questo weekend: 

1. Primo maggio, speciale de “Il volo del colibrì” per la Festa dei lavoratori

Venerdì primo maggio a partire dalle 15 si svolge la puntata speciale de Il volo del colibrì, il programma di social TV promosso dal Comune di Bologna e Fondazione per l’Innovazione Urbana, in collaborazione con Radio Bologna Uno, che in occasione della Festa dei lavoratori presenta una maratona live realizzata grazie a un’azione corale che ha coinvolto e unito tutta la città e raccolto a fianco del Dipartimento Cultura del Comune di Bologna la partecipazione gratuita di tanti artisti e di molte realtà culturali cittadine pubbliche e private.

Musica, teatro, spettacolo e conversazioni in live streaming per mettere al centro il tema del lavoro, con l’attenzione rivolta ai lavoratori della cultura e in particolar modo dello spettacolo dal vivo, uno dei settori più colpito dall’emergenza Covid-19.
In diretta insieme ai conduttori Silvia Santachiara e Manfredi Campione, faranno sentire la loro voce fonici, tecnici luci, maestranze, figure essenziali della filiera produttiva dello spettacolo, professionisti del dietro le quinte, spesso non riconosciuti, né tutelati e ancora esclusi dai provvedimenti e dagli ammortizzatori sociali messi in campo a livello ministeriale per l’emergenza coronavirus. 
Interverranno alla maratona live anche i rappresentanti dei sindacati.

Partecipano alla maratona Francesco Guccini che dialogherà con il musicista Jimmy Villotti, le band bolognesi degli Stadio e Lo Stato Sociale, Red Ronnie, Gian Luca Farinelli direttore della Cineteca di Bologna in conversazione con il celebre fumettista Altan, Andrea Bassi Dj, Federico Mutti di Bologna Jazz Festival, il comico Vito, Eva Robin’s e la scrittrice Grazia Verasani, Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi di Ateliersi, Elisa Pagani per DNA Dance Company e la scrittrice Grazia Verasani. Ci sarà un monologo dell’attrice Lella Costa, un’anteprima dell’evergreen “Generazione di fenomeni” interpretata dagli Stadio insieme ai medici del Sant'Orsola in questa fase di emergenza sanitaria, il saluto di Samuele Bersani, Frankie Hi–nrg e dei Modena City Ramblers, i contributi musicali di Paolo Fresu, Federico Poggipollini, Celso Valli e di molti interpreti della scena indie tra cui Cimini, Giovanni Truppi e Gente insieme a Parix Hilton.

Il dialogo e il confronto sulle tematiche del lavoro culturale si alternerà alle performance degli artisti: musicisti, cantanti, attrici e attori che si esibiranno, sia live che attraverso contributi registrati, per raccontare insieme la nostra cultura artistica e creativa, risorsa indispensabile per il Paese e per i cittadini che proprio in queste settimane di lockdown hanno potuto beneficiare dell’evasione, dell'intrattenimento e delle riflessioni mai scontate offerte a distanza dai tanti professionisti che hanno saputo fare comunità̀ mettendosi al servizio degli altri.

Partner tecnico della puntata speciale del primo maggio è Fonoprint, storico studio di registrazione bolognese, che ha messo a disposizione sale, attrezzature ed expertise e condividendo qualche “perla” della storia musicale bolognese custodita nell’archivio video/foto.
La puntata speciale sarà trasmessa in live streaming e in crossposting a partire dalle 15 sulle pagine Facebook del Comune di Bologna, di Fondazione per l’Innovazione Urbana, di tutte le realtà che collaborano al progetto, oltre che sui canali di Ètv, Radio Bruno Bologna, e aboutbolognamagazine.

Festa dei Lavoratori venerdì 1 maggio: alle ore 18.00 sui canali di ERT

Dopo la celebrazione del 75° anniversario della Liberazione d’Italia, prosegue il calendario “civile” di iniziative di ERT Fondazione. 

Due gli appuntamenti in occasione della Festa dei Lavoratori venerdì 1 maggio: alle ore 18.00 sui canali di ERT e dei Comuni Soci, su Lepida TV e Emilia Romagna Creativa Lavorando al futuro. Messaggi e parole sul Primo MaggioUna polifonia di parole e di immagini che raccoglie pensieri e suggestioni di un gruppo di studenti delle superiori di primo e secondo grado intorno al tema del lavoro. Queste "lettere" sono in state messe in dialogo, in un video di circa 50 minuti con la forma della poesia e della ballata, con una selezione di testi di grandi voci della letteratura internazionale. Le letture sono a cura di attrici e attori molto cari a ERT Fondazione, che negli anni hanno contribuito a vario titolo al suo percorso: Daniele Cavone Felicioni, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Lino Guanciale, Michele Lisi, Diana Manea, Paolo Minnielli, Maria Vittoria Scarlattei, Jacopo Trebbi.
Il progetto nasce da Emilia Romagna Teatro Fondazione in collaborazione con Regione Emilia Romagna, Emilia Romagna Creativa, Comune di Modena, Comune di Castelfranco Emilia, Comune di Vignola, Comune di Bologna e Comune di Cesena.

Secondo appuntamento alle ore 20.00 su Lepida TV e Emilia Romagna Creativa Dieci storie proprio così, lo spettacolo sulla legalità nato da un progetto di Giulia Minoli. Un affondo nel mondo della corruzione, un racconto di vittime conosciute e sconosciute della criminalità organizzata, episodi di impegno civile e riscatto sociale, responsabilità individuali e collettive, connivenze istituzionali e taciti consensi.

Tutti i contenuti resteranno disponibili sul sito web di ERT Fondazione nella pagina ERTonAIR, che raccoglie le iniziative realizzate in questo periodo di isolamento dovuto all’emergenza da Covid-19 (lo spettacolo Dieci storie proprio così fino al 31 maggio 2020).

2. “Tutto il Palazzo - Bologna 2156: ritorno a Basket City” il film sulla storia del PalaDozza

Da giovedì 30 aprile a domenica 3 maggio sarà disponibile alla visione gratuita in streaming al link https://vimeo.com/318512573 il docufilm “Tutto il Palazzo - Bologna 2156: ritorno a Basket City” sulla storia del PalaDozza, con Vito,  Bob Messini e Orfeo Orlando.“Tutto il Palazzo” di Emilio Marrese e Paolo Muran, realizzato nel 2018 con il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission, Bologna Welcome e Comune di Bologna, ripercorre l’eccitante vita del palasport bolognese di Piazza Azzarita in modo divertente e originale.

Rivederlo in questi giorni di lockdown, quando forte è la nostalgia di un luogo fortemente simbolico di vicinanza e condivisione di passioni, è ancor più significativo in virtù della trama: gli autori infatti hanno ambientato la vicenda in un distopico futuro di crisi energetica planetaria, un futuro nel quale le autorità proibiscono, agli abitanti di una Bologna semi-deserta e decadente, qualsiasi forma di emozione collettiva, contatto fisico, sentimento. Tutte le passioni, in quel 2156, sono state bandite come fuorilegge dalla società: l’amore, l’amicizia, lo sport, la musica, il cibo, la politica. Il PalaDozza, culla di tutto ciò, è ormai un rudere abbandonato in zona off limits, ma due strampalati scienziati, intenti a realizzare un folle esperimento per ridare vita ed energia al pianeta, conducono segretamente una comitiva di turisti alla scoperta di quel posto, raccontandone la storia.

Una storia fatta di grandi eventi sportivi (soprattutto basket ma anche boxe, tennis, volley, scherma, ginnastica, pattinaggio…), spettacoli teatrali e musicali, esibizioni circensi, raduni politici e religiosi. Immagini d’archivio preziose e inedite ricostruiscono la vita del cosiddetto Piccolo Madison attraverso i momenti chiave, legati soprattutto ai successi e ai derby di Virtus e Fortitudo, e ai protagonisti: oltre ai campioni di pallacanestro, vedremo anche Roberto Benigni, Luciano Pavarotti, Lucio Dalla, Francesco Guccini, Bruce Springsteen, Vittorio Gassman, Nino Benvenuti, Francesco Cavicchi, Dante Canè, John McEnroe, Bjorn Borg, Rod Laver, Adriano Panatta, Nicola Pietrangeli e tanti altri personaggi che hanno regalato momenti unici ai bolognesi.

Il film è prodotto da Paolo Muran Doc in collaborazione con Futura Film e WildLab e con il sostegno di Emilia Romagna Film Commission, Comune di Bologna, Bologna Welcome, Cineteca di Bologna, Lega Basket, la Repubblica, Camst, Coop Alleanza 3.0, FinSalute, Bologna Fiere, Ascom, Lavoropiù,  Unipol Banca, Società Dolce, LegaCoop Bologna, Amaro Montenegro, Olio Cuore. Aeroporto Marconi, Prep, Philips ed Edizioni Minerva. 

3. Il maggio dei libri 

 Il Maggio dei libri nasce nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile. E’ una campagna nazionale che invita a portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto. Tutti possono contribuire organizzando iniziative che si svolgano a partire dal  23 aprile e che si concludano entro il 31 ottobre. Quest’anno il Maggio del libri festeggia la decima edizione, con iniziative importanti e diverse novità. Prima tra tutte la durata, perché Il Maggio dei Libri resterà accanto alla sua comunità di pubblico, partner e collaboratori fino al 31 ottobre, valorizzando ancor di più quel patrimonio di creatività, impegno e competenza già visibile nelle oltre 2.500 iniziative finora registrate in banca dati e svolte, per la maggior parte, in forma digitale.
E’  possibile inserire la propria attività QUI

Tra le tante novità di questa edizione, segnaliamo: 
-  #ioleggacasa, i consigli di lettura di testimonial e bookstagrammer
- la presentazione di progetti, buone pratiche e indagini, come la presentazione dei Patti locali per la lettura
- la collaborazione con SIAE, che prevede tariffe agevolate, interventi di sostegno per le  iniziative culturali e sociali create per supportare e dare conforto alle persone che sono a casa (per info: iorestoacasaletture@siae.it.).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutte le altre iniziative: www.ilmaggiodeilibri.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Liceo Galvani, lutto al rientro a scuola: è morto il prof Stefano Tampellini

  • Soccorsi all'alba in via Emilia Levante: nulla da fare per un ragazzo di 20 anni

  • Lo storico bassista di Vasco Rossi, Claudio Golinelli detto "il Gallo" ha subito un trapianto al fegato

  • Coronavirus nel bolognese, un caso a Longara di Calderara di Reno: "34 ragazzi in isolamento"

  • Aggressione in casa: tenta violenza sessuale, lei scappa in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento