menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

#RESTOACASA. I 10 eventi da non perdere questo weekend

Siamo già alle prese con un nuovo fine settimana da sfruttare al meglio con la fantasia, con l'arte, attraverso visite guidate virtuali ed eventi a cui assistere da casa: non ci lamentiamo, gli stimoli sono tanti!

4. Archiginnasio nascosto

Il palazzo dell'Archiginnasio fu costruito fra il 1562 ed il 1563 per volere del Legato pontificio di Bologna, il cardinale Carlo Borromeo e del Vicelegato Pier Donato Cesi, su progetto dell'architetto bolognese Antonio Morandi detto Terribilia. Lo scopo dell'operazione, maturata nel clima culturale del Concilio di Trento, era quello di dare una sede unitaria all'insegnamento universitario fino allora disperso in varie sedi.

Il palazzo presenta all'esterno un lungo portico di 30 arcate e si articola in due piani intorno ad un cortile centrale a doppio ordine di logge.
Due ampi scaloni conducono al piano superiore che presenta 10 aule scolastiche (oggi non visitabili poichè costituiscono i depositi principali di libri della Biblioteca) e due aule magne poste alle estremità del fabbricato, una per gli Artisti (oggi Sala di lettura della Biblioteca) e una per i Legisti (detta in seguito anche Sala dello Stabat Mater).
Le pareti delle sale, le volte degli scaloni e dei loggiati sono fittamente decorate da iscrizioni e monumenti celebrativi dei maestri dello Studio e da migliaia di stemmi e di nomi di studenti.
L'edificio cessò la sua funzione universitaria nel 1803; dal 1838, dopo essere stato per alcuni anni scuola elementare, è sede della Biblioteca. Al piano terreno alcune delle antiche aule sono occupate dalla Società Medica Chirurgica e dall'Accademia di Agricoltura.

Ecco il canale Youtube: https://www.youtube.com/playlist?list=PLmnXYvPJLnggTI2PX0uz5MVnri4AidZkB

5. Le Lezioni del #CinemaRitrovato

Le Lezioni del Cinema Ritrovato, il festival organizzato dalla Cineteca ogni estate, sono a disposizione di tutti sul sito festival/ilcinemaritrovato,it. Oltre cento approfondimenti video di grande qualità da riscoprire in questi giorni in cui si esce poco. Per citarne alcuni "Prima che mi dimentichi tutto" in cui Vincenzo Mollica, ormai cieco, ritira il premio della Cineteca di Bologna, "Io c'ero" il ricordo di Vittorio Storaro sul set di "Apocalypse now". Tra i maestri c'è pure Agnés Varda, l'unica donna ad aver fatto parte della Nouvelle Vougue e tanti altri contributi. 

6. Zum Zum Zum. Zumando dal Piccolo Coro ai Vecchioni di Mariele

Canzoni, filmati inediti, interviste, foto d’epoca: video del Docu-Concerto di Testimonianze Musicali. Video del Docu-Concerto con il Coro degli ex bambini del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna ideato e realizzato da Testimonianze Musicali, il sito che raccoglie e racconta la storia e le storie dell’Antoniano. Trasmesso il 16 giugno 2019 dallo studio televisivo dell’Antoniano, con la scenografia originale del film “I ragazzi dello Zecchino d’Oro” di Ambrogio Lo Giudice, «ZUM ZUM ZUM. Zumando dal Piccolo Coro ai Vecchioni di Mariele» racconta la storia del Piccolo Coro dell’Antoniano.

Il Docu-Concerto riprende il nome della sigla della famosa trasmissione televisiva Canzonissima cui anche il Piccolo Coro partecipò nel 1968. Lo storico brano ZUM ZUM ZUM, che apre il concerto, è seguito da altre tredici canzoni cult che hanno fatto la storia del Piccolo Coro dell’Antoniano, intervallate da notizie, foto d’epoca, interviste e filmati storici. «Vecchioni» è il nome che Mariele Ventre era solita dare ai bambini che uscivano dal coro per raggiunti limiti di età: i canterini di allora hanno scelto di chiamarsi «Vecchioni di Mariele» con la volontà di mantenerne vivo il ricordo e il repertorio, tramandando così una storia musicale che non è solamente parte della loro vicenda personale, ma che appartiene anche a tutti i bolognesi, e non soltanto a loro.

7. Pop Up Cinema: "Frank" di Lenny Abrahamson

Sabato 18 aprile POP UP CINEMA Virtual Theater | Frank alle ore 21:00  di Lenny Abrahamson.
POP UP CINEMA, in collaborazione con BPER Banca e MYmovies, sostiene la campagna #iorestoacasa offrendo al pubblico ogni sera dal 10 al 19 aprile, in una sala virtuale da 2604 posti, film, autori e meravigliose storie che meritano di essere conosciuti. Grazie alla visione in streaming dal proprio computer, tablet o device è  possibile vivere grandi emozioni e straordinarie storie dal salotto di casa. La partecipazione è gratuita ma, dato che i posti nella sala virtuale saranno limitati, è preferibile prenotarsi all’indirizzo www.mymovies.it/popupcinema (prenotazioni attive dalle ore 15 di mercoledì 8 aprile).

Sabato 18 aprile ore 21:00

FRANK

un film di Lenny Abrahamson
Gran Bretagna, Irlanda, 2014 - durata 95'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento