menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Historylab

Historylab

I 10 eventi da non perdere questo weekend

Un nuovo weekend alle porte: tante occasioni per vedere film, assistere da casa a spettacoli e concerti, seguire laboratori, fare visite guidate alle mostre e ai musei, prenotare anche delle escursioni

Un nuovo weekend  alle porte e nonostante le restrizioni dovute al Covid Bologna continua a offrire tante occasioni per vedere film, assistere da casa a spettacoli e concerti, seguire laboratori, fare visite guidate alle mostre e ai musei, prenotare anche delle escursioni contingentate e sicure all'aria aperta. Al solito, ecco qualche consiglio su come trascorrere la pausa settimanale. 

I 10 eventi del weekend da non perdere: 

1. “Talismani per tempi incerti” del cantautore Vasco Brondi

In onda per la prima volta sul piccolo schermo lo spettacolo “Talismani per tempi incerti”, realizzato dal cantautore ferrarese Vasco Brondi nell’ottobre scorso a sostegno de “Gli Invisibili”, operatori dello spettacolo in seria difficoltà a causa della pandemia. Appuntamento venerdì 22 gennaio ore 21, Lepida Tv e su Sky canale 5118. Talismani per tempi incerti è uno spettacolo nato nei mesi particolari e complicati in cui è scoppiata la pandemia e col quale Brondi è tornato l’estate scorsa (seppur per un pubblico contingentato) a esibirsi dal vivo, a un anno e mezzo dalla conclusione del progetto artistico de Le Luci della Centrale Elettrica. Nello spettacolo troviamo i talismani, le letture, le canzoni scritte da Vasco Brondi e dai compagni di avventura del tour quando il cantautore, per un pubblico ridotto a causa del distanziamento sociale, è salito sul palco della colorata e popolare piazza Fiume a Scandiano a sostegno de “Gli Invisibili”.

2. “Il mondo in una stanza”: laboratorio online del MAMbo 12-14 anni 

Sabato 23 gennaio alle ore 15 laboratorio online “Il mondo in una stanza”. Laboratorio online per ragazzi da 12 a 14 anni a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Per ogni artista l'atelier è un luogo molto importante, dove raccogliere i pensieri, conservare i ricordi e dare forma alle proprie idee. Prendendo ispirazione dagli studi degli artisti del Nuovo Forno del Pane, i ragazzi potranno divertirsi a immaginare una stanza speciale, fatta su misura per loro e progettata a partire dai loro gusti e dalle loro passioni: un ambiente libero, in grado di rappresentare se stessi, dove stare bene, dove sognare e rifugiarsi quando il mondo fuori è difficile, ma anche un spazio da condividere con le persone a cui tengono di più. Prenotazione obbligatoria a mamboedu@comune.bologna.it (entro le ore 13 di venerdì 22 gennaio). Info: www.mambo-bologna.org

3. Orchestra del Teatro Comunale diretta da Asher Fisch

Domenica 24 gennaio l'Orchestra del Teatro Comunale diretta da Asher Fisch ale ore 17:30. Il Teatro Comunale di Bologna aderisce all'iniziativa “Aperti, nonostante tutto” lanciata dall'ANFOLS, l'Associazione che riunisce le 12 Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane, per far fronte alla sospensione delle attività aperte al pubblico a seguito del DPCM del 24 ottobre scorso. La proposta bolognese si articola in sei concerti inediti, realizzati con gli artisti disposti nella platea svuotata dalle poltrone e senza pubblico in sala, per il palinsesto diffuso in streaming gratuitamente attraverso il canale YouTube del teatro e promosso grazie alla piattaforma digitale messa a disposizione dall'ANFOLS, alla quale ha aderito anche l'agenzia ANSA. La proposta intende proseguire l’omaggio a Beethoven, avviato lo scorso dicembre con la diffusione in streaming di sette delle sue nove sinfonie dirette dall’israeliano Asher Fisch, impegnato sul podio anche in questa nuova occasione. Accanto a lui, ad interpretare l’integrale dei concerti beethoveniani è chiamato il pianista veneziano Alessandro Taverna, che debutta con l’Orchestra del Comunale. Affermatosi a livello internazionale al Concorso Pianistico di Leeds nel 2009, Taverna ha collaborato con compagini quali la Filarmonica della Scala, i Münchner Philharmoniker e la Royal Philharmonic Orchestra. L’appuntamento del 24 gennaio vedrà l’esecuzione del Primo e del Secondo Concerto, cui seguiranno il 31 gennaio il Terzo e il Quarto e infine, il 7 febbraio, chiuderà il ciclo il Quinto Concerto “Imperatore”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento