menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I 10 eventi da non perdere questo weekend

Cinema, fumetti, laboratori dedicati a Harry Potter, mostre virtuali: tutto quello che possiamo fare questo fine settimana

Il fine settimana prima di Pasqua ci vede ancora in zona rossa e nonostante le limitazioni le cose interessanti da fare sono diverse e tutte disponibili online: mostre, musica, cinema e anche tanti eventi che celebrano Dante Alighieri. 

Weekend sul divano fra serie e film: il programma di marzo su Netflix e il programma di Amazon Prime Video

Ecco i 10 eventi da non perdere questo weekend: 

1. "Evviva Virginia": 80 anni che Virginia Woolf

Domenica 28 marzo, ore 17: Biblioteca Italiana delle Donne. "Evviva Virginia". Il 28 marzo di quest’anno saranno 80 anni che Virginia Woolf se n’è andata. Eppure, Virginia è viva. Ogni giorno, in ogni istante, nella mente e nel cuore dei suoi lettori e lettrici, che continua a nutrire del suo pensiero e della sua magnifica intelligenza della vita. Ne parleranno: Elisa Bolchi, Sara De Simone, Nadia Fusini, Samanta Picciaiola, Iolanda Plescia, Liliana Rampello, Sara Sullam. Con le meravigliose attrici e attori: Sonia Barbadoro, Alessio Esposito, Manuela Mandracchia, Marinella Manicardi, Laura Mazzi, Sylvia Milton, Laura Pizzirani, Alessandro Riceci. Con la regia teatrale di: Manuela Cherubini, Alessandro Fabrizi, Fiorenza Menni, Andrea Mochi Sismondi, Giorgina Pi, la regia digitale di Simone Giustinelli e le stupende grafiche di Elena Lolli. Incontro, in diretta sui canali Facebook del Centro delle donne e dell’Italian Virginia Woolf Society. Promosso da Associazione Orlando/Centro delle donne di Bologna e Italian Virginia Woolf Society, in collaborazione con Angelo Mai, Ateliersi, Falling Book, Libreria delle donne di Bologna e Sentieri Sterrati, ed è realizzato con il contributo della Fondazione del Monte, nell’ambito di Flush. Info: bit.ly/3vRWWKr

2. Dantedì: L’Inferno (1911)

Dantedì: L’Inferno (1911): appuntamento online per Il Cinema Ritrovato fuori sala. Proiezione di Inferno (Italia/1911) di Francesco Bertolini, Adolfo Padovan, Giuseppe De Liguoro (66’). Restauro realizzato dalla Cineteca di Bologna presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata. Colonna sonora elettro-acustica con voci e suoni d’ambiente composta ed eseguita da Edison Studio. Un capolavoro dell’epoca muta per il Dantedi?: la Cineteca di Bologna festeggia la giornata dedicata a Dante Alighieri, il 25 marzo, con il restauro del film L’Inferno, diretto nel 1911 da Francesco Bertolini, Adolfo Padovan, Giuseppe De Liguoro. L’Inferno sara? online sulla piattaforma della Cineteca di Bologna dedicata ai classici restaurati, Il Cinema Ritrovato fuori sala, con la colonna sonora elettro-acustica fatta di voci e suoni d’ambiente composta ed eseguita da Edison Studio, oggi riferimento a livello internazionale per il loro lavoro sulla sonorizzazione del cinema muto.

3. Concerto per l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Oksana Lyniv

Domenica 28 marzo concerto per l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Oksana Lyniv alle ore 17:30 online. Il Teatro Comunale di Bologna aderisce all'iniziativa “Aperti, nonostante tutto” lanciata dall'ANFOLS, l'Associazione che riunisce le 12 Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane, per far fronte alla sospensione delle attività aperte al pubblico a seguito del DPCM del 24 ottobre scorso. La proposta bolognese si articola in sei concerti inediti, realizzati con gli artisti disposti nella platea svuotata dalle poltrone e senza pubblico in sala, per il palinsesto diffuso in streaming gratuitamente attraverso il canale YouTube del teatro e promosso grazie alla piattaforma digitale messa a disposizione dall'ANFOLS, Associazione Nazione Fondazioni Lirico Sinfoniche. Protagonista è la bacchetta di Oksana Lyniv, che avrebbe dovuto dirigere un concerto nella scorsa stagione sinfonica del Comunale, cancellato a causa della pandemia, e che nel 2021 sarà la prima donna nella storia del Festival di Bayreuth a salire sul podio del Festspielhaus. Il concerto a Bologna segna il debutto italiano della musicista ucraina, che propone la Sinfonia n. 25 in sol minore K 183 di Mozart e la Sinfonia n. 2 in do maggiore op. 61 di Robert Schumann.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento