I 6 eventi da non perdere nel weekend di Halloween

Come ben sappiamo è nostro dovere evitare assembramenti per il bene comune. Ci sono però attività senza rischi, molte delle quali all'aria aperta, che si possono scegliere per distrarci con una festa che ormai piace a grandi e bambini

Ebbene sì, questo è il weekend di Halloween. Non lo immaginavamo certo così, con il "fantasma" vero del Coronavirus e la priorità in questo momento resta quella di rispettare le disposizioni anti-Covid sempre. Il DPCM del 25 ottobre, al momento, non ha interrotto le visite guidate (ad eccezione delle scolaresche) e l'attività di monumenti e musei. Ecco che quindi le proposte in programma nel nostro territorio rimangono valide per chi vuole distrarsi un po' senza mettersi in condizioni di rischio. 

Ecco gli eventi da non perdere questo weekend: 

1. Bologna Halloween tour: a caccia di streghe, draghi e delitti irrisolti

Un tour che ci conduce alla scoperta di una città inedita facendoci ispirare dal tarocchino bolognese. Sulle tracce di antiche streghe, draghi, delitti irrisolti e struggenti storie d’amore, scopriremo che la città è diversa da come appare ai nostri occhi e la notte ne svelerà ogni segreto. La proposta è dell'associazione culturale "Succede solo a Bologna".  Durata: circa un’ora e mezza. Contributo: il contributo lo decide chi partecipa all'escursione una volta finita. Punto di ritrovo: Voltone del Podestà. Appuntamento doppio del 31 ottobre: ore 16.00 e ore 20.30. 

La zucca di Halloween: perché si usa e come intagliarla 

2. Passeggiate nel verde per ritrovare la magia di Halloween 

Passeggiate nel verde per ritrovare la magia del weekend di Halloween con l'associazione Vitruvio: le iniziative sono state realizzate nel rispetto delle norme anti-Covid19, a posti limitati e prenotazione obbligatoria (tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com). Non si terrà come di consueto lo speciale The Vitruvio Horror Live Show, ma si potrà partecipare a tre iniziative dai toni noir e misteriosi che non mancheranno di sorprendere. In un momento così difficile per il Paese e per i singoli cittadini, l’associazione ha ritenuto doveroso dare un segnale positivo a quanti cercano un momento di condivisione e di scoperta all’aria aperta. Da venerdì 30 ottobre a domenica 1 novembre sarà possibile prenotare un nuovo percorso altamente suggestivo (Una Notte alla Chiusa) e  le passeggiate tematiche per esplorare Bologna e dintorni (Black-Trek: cronache dal profondo con accesso alla cripta di San Zama eAl Passo col Diavolo: trekking ai confini della Toscana).

3. Palazzo Pallavicini: le donne di Corcos hanno  qualche cosa del fantasma e del fiore

Dal 22 ottobre 2020 al 14 febbraio 2021 Palazzo Pallavicini a Bologna ospita la mostra Vittorio Corcos Ritratti e Sogni curata del Prof. Carlo Sisi e organizzata da Pallavicini s.r.l. di Chiara Campagnoli, Deborah Petroni e Rubens Fogacci. Oltre 40 capolavori monumentali ripercorrono l’intera carriera artistica di Vittorio Corcos (Livorno, 1859 – Firenze, 1933). L’importante nucleo di opere selezionato esclusivamente per Palazzo Pallavicini, proviene dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, dalle Gallerie degli Uffizi, dalla Galleria d’Arte Moderna di Milano, dall’Accademia di Belle Arti e dal Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Bologna e da molte altre prestigiose collezioni pubbliche e private. Considerato un innovatore nell’ambito del ritratto realistico, allievo di Domenico Morelli e amico di De Nittis del cui salotto parigino fu assiduo frequentatore, Corcos è uno degli interpreti più apprezzati dei sentimenti e dei costumi della Belle époque. Le donne note più belle dell’epoca sono le protagoniste indiscusse dei ritratti dell’artista, caratterizzati dalla delicatezza del tratto, dalla minuzia quasi fotografica nella rappresentazione degli oggetti e dei tessuti lussuosi ma anche dalla profondità psicologica degli sguardi che conferisce ai soggetti un misterioso magnetismo. Per questa ragione le donne dipinte da Corcos furono definite creature che hanno in sé qualche cosa del fantasma e del fiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento