Domenica, 17 Ottobre 2021
Erika Bertossi

Opinioni

Erika Bertossi

Giornalista BolognaToday BolognaToday

I migliori eventi del weekend a Bologna

Musica, teatro, eventi di piazza e appuntamenti dedicati ai bambini: le migliori proposte per questo fine settimana

Finalmente la settimana lavorativa giunge al termine e si apre un nuovo (e caldo!) fine settimana. Cosa fare a Bologna? Festival, food, concerti, appuntamento per famiglie e bambini, tanta cultura e dovertimento. Qui una selezione degli eventi 

1. Stefano Bollani in Piazza Maggiore 

“Piano Solo” più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. È Stefano Bollani il protagonista della serata di sabato 19 giugno alle 21.45 in piazza Maggiore, per la festa NODAMSNOPARTY, nell’ambito delle celebrazioni per i 50 anni del DAMS di Bologna. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto può accadere. Non esiste nessuna scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. Lo spettatore è trascinato in un’avventura ogni sera diversa, un viaggio attraverso mondi solo apparentemente lontani, che il 19 giugno avrà come orizzonte Bologna e la sua storia musicale. Si può passare così da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta.In questo vero e proprio flusso di coscienza musicale, il riso e l’emozione si mescolano. Una sola cosa è certa, alla fine del concerto sarà il pubblico a decidere il bis. Bollani diligentemente segna ed esegue sul momento i pezzi richiesti: un medley imprevedibile in cui il virtuosismo si mescola all’irriverenza.

2. Giornata Mondiale del Rifugiato, eventi in tanti luoghi della città

Palazzo Re Enzo si illumina di blu come segno di solidarietà per i rifugiati! Il 20 giugno Bologna celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato 2021 con un ricco cartellone di eventi dedicato al diritto di asilo, alla solidarietà e al valore dell’accoglienza. La manifestazione, organizzata dal Comune di Bologna e Asp Città di Bologna, in collaborazione con BolognaCares!, i gestori del Sistema Integrato di accoglienza, i Comuni aderenti al progetto, Città Metropolitana e Caritas, si svolgerà dal 18 al 22 giugno con tanti eventi, dal vivo e online, in diversi luoghi della città. Si inaugura venerdì 18 giugno a Porta Pratello in via Pietralata 58, con la mostra a ingresso libero "Non è importante da dove vengo, non è importante la mia storia - Ritratti di vite sospese tra confini", promossa dalla Caritas Diocesana di Bologna e visitabile fino al 1 luglio. Sabato 19 alle 19.30 negli spazi di Salus Space, in via Malvezza 2/2 con Cantieri Meticci e lo spettacolo Hotel Baalbeck, performance frutto di un laboratorio interculturale e dell'incontro tra gli abitanti di Salus Space e i cittadini del Quartiere Savena Domenica 20 giugno, data ufficiale della Giornata Mondiale del Rifugiato, presso il Cinema Galliera in via Matteotti 27, in collaborazione con Biografilm Festival, alle 17 verrà proiettato "Un giorno la notte", il documentario di Michele Aiello e Michele Cattani.

A seguire, dalle 19 alle 20.30 sul palco del Mercato Sonato in via Tartini 3, il talk "Clinica alla frontiera. La frontiera della clinica", un dialogo fra clinici e operatori sulla popolazione migrante.
Dalle 20.45 alle 23.30 ci saranno in concerto la giovane cantautrice italiana Johan Thiele, l’italo-senegalese Sista Awa e il nigeriano Chris Obehi. Per assistere in presenza è possibile prenotarsi, fino ad esaurimento posti, inviando una mail a: ventigiugnobologna@cidas.coop.
Le esibizioni saranno scandite dai video vincitori del concorso #ilcieloèditutti, la call for artist dedicata al tema della frontiera.
Sarà possibile seguire l'evento anche online dalla pagina Facebook di BolognaCares!. Sempre domenica 20 giugno, all'imbrunire, la facciata di Palazzo Re Enzo che dà su piazza Maggiore si colorerà di blu. Il Comune di Bologna aderisce, illuminando uno dei palazzi simbolo della città, alla campagna #WithRefugees promossa dall'UNHCR.

Le celebrazioni continuano lunedì 21 giugno alle 16 con il seminario in diretta streaming dalla pagina Facebook di BolognaCares!, dal titolo "L’evoluzione del sistema asilo in Italia: focus sul Progetto SAI dell’Area Metropolitana di Bologna (Governance e Coesione sociale)" con la partecipazione dell'Arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi, di Marco Lombardo, Assessore del Comune di Bologna, di Salvatore Martello, Sindaco di Lampedusa, di Rosanna Favato, Amministratrice Unica di ASP-Città di Bologna, di Alessandra Scagliarini, Prorettrice per le Relazioni Internazionali dell’Università di Bologna e di Emanuela Dal Zotto, docente di Sociologia delle Migrazioni all'Università di Pavia. Alle 21, invece, a Porta Pratello andrà in scena “Promise Land”, lo spettacolo della Compagnia La luna nel Letto ambientato in un distopico anno 2050. Per assistere in presenza è possibile prenotarsi, fino ad esaurimento posti, inviando una mail a: ventigiugnobologna@cidas.coop . Infine, martedì 22 dalle 16 alle 18, in diretta streaming dalla pagina Facebook di BolognaCares!, si terrà la presentazione del volume “Ripartire dall'Africa. Esperienze e iniziative di migrazione e co-sviluppo”, Petra Mezzetti e Sebastiano Ceschi (CeSPI) curatori del volume ne discuteranno con specialisti e operatori.

3. I Rumba de Bodas live (free-entry) a Villa Angeletti 

Sabato 19 giugno a Villa Angeletti il concerto dei Rumba de Bodas alle 21.30 con ingresso gratuito.  I Rumba de Bodas nascono nel 2008 e sono molto più di un semplice gruppo musicale. Parliamo di una carovana di 8 avventurieri bolognesi che, equipaggiata di furgoni e tende, comincia il suo viaggio in tutta Europa trasformando ogni concerto in festa. Attraversando cambi di formazione - da otto a sette componenti - e di sound, la band sforna Just Married (2012), Karnaval Fou (2014) e Super Power (2018). Il sound? Ska, Funk, Latin vibes, Swing, ogni repertorio è funzionale alla missione di fare smuovere le folle. Solcando ogni tipo di palco, ma non perdendo mai il vizio di fare incursione in strada per sovvertire l’ordine pubblico a suon di grancassa! Apertura ore 17.00, concerto ore 21.30. 

Si parla di

I migliori eventi del weekend a Bologna

BolognaToday è in caricamento