Regione: aperto un 'Bando per un'Europa più unita e consapevole'

Comuni, Unioni di Comuni  Città metropolitana, università, associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro,  possono presentare domanda di contributo per promuovere la conoscenza dell'Unione europea

La Regione ha aperto 'Un bando per un'Europa più unita e consapevole'. Entro il 24 luglio, Comuni, Unioni di Comuni  Città metropolitana, università, associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro,  possono presentare domanda di contributo per promuovere la conoscenza dell'Unione europea. Importante infatti, è inviare progetti e iniziative a sostegno della conoscenza del progetto di Unione europea per ottenere il contributo.

Gli interventi che saranno finanziati possono essere focalizzati sul processo di integrazione dei diritti/doveri, sul rafforzamento della partecipazione degli enti territoriali alle politiche ed alle opportunità europee, sulla comunicazione dei temi europei e sul contrasto alle fake news.

La Regione mette a disposizione 280.000 euro, che saranno ripartiti sui singoli progetti da una quota minima di 5mila euro a un massimo di 20mila euro.

Possono essere finanziate iniziative:

  • di diffusione della conoscenza del progetto di Unione europea, del processo di integrazione e dei diritti/doveri derivanti dalla cittadinanza europea
  • di institutional building per il rafforzamento della partecipazione degli enti territoriali alle politiche ed alle opportunità europee
  • di studio ed analisi sulla governance multilivello nelle politiche europee e il rafforzamento del ruolo di Regioni e enti locali
  • di comunicazione sui temi europei e di contrasto alle fake news

Le proposte progettuali dovranno essere redatte secondo lo schema stabilito  dal bando e inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata programmiarea@postacert.regione.emiliaromagna.it entro il 24 luglio 2019.

Il contributo potrà essere riconosciuto in questa misura:

  • per Comuni e Unioni di Comuni, Città metropolitana, università, associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro, anche a livello europeo e internazionale - al massimo del 70% delle spese previste dal progetto
  • per i Comuni montani, i Comuni inclusi nella Strategia nazionale aree interne, i Comuni derivanti da fusione o Unioni di comuni composte da almeno un Comune con le caratteristiche precedenti - al massimo del 70% delle spese previste dal progetto

I progetti dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2019.

Per tutte le informazioni consultare il bando (clicca qui) sul sito della Regione Emilia Romagna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova scuola a Ozzano: durante i lavori alunni trasferiti in biblioteca, scatta la polemica

  • Scuole superiori: i migliori istituti a Bologna secondo la ricerca Eduscopio

  • Incendio alla materna di Monterenzio: taglio del nastro per i nuovi locali che ospitano gli alunni

  • Lotta alla criminalità: via a Terreni Fertili, laboratori online rivolti agli studenti

  • Valsamoggia: giù le rette per i nidi dell'infanzia anche per il 2020/2021

Torna su
BolognaToday è in caricamento