Rete politecnica: in arrivo 79 percorsi formativi biennali e annuali

L’offerta della Rete Politecnica dovrà dare risposta ai fabbisogni formativi e professionali legati alla necessità di attivare, sostenere e consolidare i processi di innovazione digitale e gli obiettivi di sostenibilità 

Sono 79 i nuovi percorsi formativi (27 biennali e 52 annuali), con un investimento di oltre 14 milioni di euro, approvati dalla Giunta regionale nell’ambitodel Programma triennale 2019/2021, come priorità di intervento per l’anno formativo 2020/21 della Rete politecnica.

La Rete è un segmento importante dell’infrastruttura educativa e formativa regionale, caratterizzato da un’offerta di percorsi di formazione terziaria, non universitaria, con l’obiettivo di fornire alle persone competenze tecniche, tecnologiche, ma anche gestionali e organizzative, richieste oggi dalle imprese dei settori trainanti dell’economia regionale.

Processi di innovazione e di riorganizzazione delle organizzazioni di lavoro, dei sistemi e filiere produttive sono le priorità individuate per l’offerta relativa all’anno formativo 2020/21, tenendo conto anche delle nuove implicazioni dovute alla pandemia causata dal Covid-19.

L'offerta

L’offerta della Rete Politecnica, per l’anno scolastico 2020/21 dovrà dare risposta in particolare ai fabbisogni formativi e professionali legati alla necessità di attivare, sostenere e consolidare i processi di innovazione digitale e gli obiettivi di sostenibilità (contenuti in Agenda 2030) di specifici sistemi d’impresa. E questo sostenendo l’innovazione e la modernizzazione dei servizi e la sostenibilità ambientale dei sistemi produttivi. Nello stesso tempo l’offerta della rete Politecnica dovrà trovare soluzioni alla domanda di competenze qualificate per l’inserimento lavorativo di persone che, in possesso di conoscenze e competenze di base, abbiano necessità di acquisirne di ulteriori sia di tipo tecnico, tecnologico e specialistico, che organizzative, gestionali e relazionali.

I corsi

La Regione, con l’esito dei bandi, selezionerà e finanzierà complessivamente 79 percorsi che interesseranno oltre 1600 persone, con un investimento di oltre 14 milioni di euro complessivi, provenienti dalle risorse del Programma operativo Fondo sociale europeo 2014/2020 e dalle risorse nazionali della legge 296/2006 per gli Istituti Tecnici Scientifici (Its).

In particolare, saranno approvati 27 corsi biennali per diventare Tecnico Superiore, realizzati dai 7 Istituti Tecnici Superiori (Its) attivi sul territorio, e 52 percorsi annuali di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (Ifts) realizzati dagli enti di formazione professionali accreditati in partenariato con le scuole, le università e le imprese, per conseguire un certificato di specializzazione tecnica superiore. Il primo bando, rivolto alle Fondazioni Its, scade il 23 giugno e i corsi approvati partiranno di norma entro mese di ottobre 2020. Il secondo invito scade il 30 giugno e l’offerta formativa sarà avviata entro il 30 novembre 2020. 

Per vedere tutti i corsi clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formazione: nasce l'Associazione "Scuola Politecnica Its dell'Emilia-Romagna"

  • Castenaso:una quercia per ogni scuola

Torna su
BolognaToday è in caricamento