Bimbo Tu: via all'assistenza didattica per pazienti, ed ex pazienti, dei reparti pediatrici dell’ISNB

Si tratta dell'evoluzione del servizio di scuola in ospedale che da anni viene fornito dall’associazione a tutti i bambini e adolescenti ricoverati nei reparti pediatrici

In piena emergenza Coronavirus, a causa del distanziamento sociale e isolamento in cui le famiglie affrontano diverse difficoltà, fra cui quella della chiusura delle scuole, Bimbo Tu ha dato vita a un servizio gratuito di didattica a distanza dedicato a tutti i pazienti ed ex pazienti dei reparti pediatrici di Neurochirurgia e Neuropsichiatria dell’Istituto delle Scienze Neurologiche dell’Ospedale Bellaria di Bologna.
 
Un’insegnante dell’Istituto Comprensivo n. 6 di Bologna, coadiuvata da docenti qualificati volontari di Bimbo Tu, è a disposizione di tutti i bambini e ragazzi seguiti dall’associazione per aiutarli nello svolgimento dei compiti quotidiani da remoto, tramite l’utilizzo di piattaforme come Skype o vere e proprie videochiamate con cellulare.
 
“Oggigiorno le lezioni collettive online sono spesso affollate e non è sempre facile interagire con l’insegnante, che purtroppo fatica a seguire da vicino bambini e ragazzi. I genitori - che in questo periodo sono a casa in smart working oppure perché disoccupati, in ferie forzate o in cassa integrazione - si trovano quindi spesso a dover fare le veci dell’insegnante, cercando di supplire alle inevitabili carenze di questa modalità di lezione a distanza dove non è possibile tenere conto delle singole difficoltà e delle diverse capacità di concentrazione e organizzazione dello studio - dichiara Alessandro Arcidiacono, presidente di Bimbo Tu Onlus -. Grazie alla didattica a domicilio di Bimbo Tu, invece, ogni bambino e ragazzo potrà avere un rapporto one-to-one con i nostri insegnanti, che nel loro approccio terranno conto delle sue esigenze particolari, dei suoi bisogni e dei ritmi di apprendimento specifici”.
 
La didattica a distanza di Bimbo Tu è la naturale evoluzione del servizio di scuola in ospedaleche da anni viene fornito dall’associazione a tutti i bambini e adolescenti ricoverati nei reparti pediatrici dell’ISNB, avviato per consentire loro, compatibilmente con la situazione clinica, la continuità formativa così come la possibilità di creare un ponte tra il ricovero e la vita di tutti i giorni, fondamentale per vivere con serenità il periodo dell’ospedalizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola: cosa fare se il bambino ha tosse, febbre o raffreddore

  • Mascherine scuola, chirurgiche o lavabili? Il Comune di Bologna fa chiarezza

  • Come ordinare libri scolastici e averli a casa in 24 ore

  • Monterenzio, incendio all'asilo: bambini a scuola nel parco, dopo i gazebo arrivano le tende

  • Scuola, quando serve il certificato medico?

  • Pianoro, primo giorno di scuola: donate borracce ad alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento