Alto Reno, istituto Montessori-Da Vinci: arrivano 3 borse di studio

Stefano Scutigliani, ad di Metalcastello, ha premiato i tre migliori studenti della scuola in indirizzo meccanico

Al Montessori-Da Vinci di Alto Reno sono stati premiati i tre migliori alunni che studiano meccanica.  “Dobbiamo smettere di parlare delle cose che non vanno bene in Italia e iniziare a parlare e mettere risorse su quelle che funzionano”. A partire dalla scuola, senza la quale “non ci sarebbero imprese eccellenti”. Ne è convinto Stefano Scutigliani, ad di Metalcastello, che ha premiato i tre migliori studenti della scuola in indirizzo meccanico dell’anno scorso.

“Oggi è la festa della scuola- afferma Scutigliani- la Metalcastello e le altre imprese non esisterebbero se non ci fosse la scuola”.  Secondo l’ad di Metalcastello, “si sente troppo parlare delle cose che non vanno bene in questo Paese e troppo poco delle eccellenze”. Ma così finisce che “ci deprimiamo e non funzionano più neanche le cose che vanno. In questo territorio ci sono eccellenze, ma forse non lo sa nessuno. Ad esempio, lo sappiamo che questa scuola è meglio di altre a livello metropolitano? Non c’è abbastanza enfasi”.

Secondo Scutigliani, dunque, “le imprese devono ringraziare la scuola“.  L’ad di Metalcastello ha concluso spiegando che “i numeri parlano da soli: l’Emilia-Romagna è l’ottava regione in Europa per tasso di crescita e questo lo dobbiamo essenzialmente all’azienda manifatturiera. La manifattura è l’ambiente più bello, pulito e performante di altri, oltre ad essere il motore produttivo ed economico del Paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia Romagna: maxi concorso per l'assunzione di 138 vigili urbani

  • Iscrizioni scuola dell’infanzia 2020/21: tutte le date e come fare

  • Università: nuovi concorsi, 150 posti tra ricercatori e docenti

  • Castel San Pietro, scuola 'Scappi': per gli alunni niente più sanzioni disciplinari ma lavori socialmente utili

  • Nasce a New York l’Italian Academic Center: formazione e ricerca promosse dall'Alma Mater di Bologna

  • Università e lavoro: mancano ingegneri, architetti, scienziati e statistici

Torna su
BolognaToday è in caricamento