Scuole superiori: i migliori istituti a Bologna secondo la ricerca Eduscopio

Per alcuni indirizzi la classifica non è variata rispetto al 2019. Scalano la vetta alcune scuole del bolognese

Foto archivio

Pubblicata l'edizione 2020 di "Eduscopio.it" il portale della Fondazione Agnelli che punta ad aiutare gli studenti nel momento della scelta della scuola superiore.  Eduscopio  infatti, consente  di comparare le scuole dell'indirizzo di studio che interessa nell'area dove si risiede, sulla base di come queste preparano per l'università o per il mondo del lavoro dopo il diploma. Tra i dati che emergono nella versione 2020 del portale, il tasso di occupazione medio per il comparto tecnico (economico e tecnologico) che è cresciuto al 49.59% dal 48.03% dello scorso anno.

Nella classifica i migliori istituti superiori di tutta Italia, e a Bologna salgono sul podio il classico' Marco Minghetti e lo scientifico Luigi Galvani, considerati il top  nei rispettivi ambiti di studi. In vetta anche alcune del bolognese. 

In una nota diffusa alla stampa, si legge che "nel 'focus' sulla città delle Due Torri, il podio 2020 rimane invariato, per gli studi classici, rispetto all'anno precedente: Minghetti al primo posto seguito dal Galvani. Si 'ribaltà invece la classifica per gli studi scientifici con il Galvani 'medaglia d'oro' che scalza il Copernico. Terzo posto per l'Enrico Fermi e si conferma in quarta posizione senza riuscire a scalare posizioni, lo storico liceo bolognese Augusto Righi".

E ancora: "Per i licei linguistici, per il secondo anno consecutivo, il primo posto va al Leonardo da Vinci di Casalecchio di Reno, Comune alle porte di Bologna, che conferma anche la prima posizione tra i licei delle Scienze umane. Eduscopio 'premià poi come miglior istituto tecnico economico il John Maynard Keynes di Castel Maggiore (era secondo nella classifica 2019) e come miglior istituto tecnico tecnologico arriva una conferma: il Crescenzi-Pacinotti di Bologna. Una seconda analisi di Eduscopio, poi, si è concentrata sulla capacità di istituti tecnici e istituti professionali di preparare l'ingresso nel mondo del lavoro per quanti, dopo il diploma, non intendono andare all'università e vogliono subito trovare un impiego.

Per gli istituti tecnici economici, il John Maynard Keynes di Castel Maggiore è in cima alla classifica (e passa dal quarto posto del 2019 al primo di quest'anno) con un indice di occupazione pari all'82 per cento: si tratta della percentuale di occupati che hanno lavorato almeno 6 mesi entro i primi due anni dal diploma misurata su quanti non si sono immatricolati all'università. L'Ettore Majorana di San Lazzaro di Savena (89% l'indice di occupazione) consolida la prima posizione tra gli istituti tecnici tecnologici. Per gli istituti professionali servizi, al primo posto c'è il Marcello Malpighi di Bologna (indice di occupazione del 63%). L'istituto Beata Vergine di San Luca, infine, rimane in prima posizione (87% l'indice di occupazione) tra le scuole professionali industria ed artigianato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova scuola a Ozzano: durante i lavori alunni trasferiti in biblioteca, scatta la polemica

  • Scuole superiori: i migliori istituti a Bologna secondo la ricerca Eduscopio

  • Incendio alla materna di Monterenzio: taglio del nastro per i nuovi locali che ospitano gli alunni

  • Valsamoggia: giù le rette per i nidi dell'infanzia anche per il 2020/2021

  • Lotta alla criminalità: via a Terreni Fertili, laboratori online rivolti agli studenti

Torna su
BolognaToday è in caricamento