rotate-mobile
Scuola Castiglione dei Pepoli

Castiglione, l'isituto Caduti della Direttissima punta tutto su tecnologia e sostenibilità

Insediata la nuova dirigente scolastica, Simona Urso

L’I.I.S Caduti della Direttissima di Castiglione dei Pepoli accelera sull’innovazione per formare studenti pronti a uno sbocco professionale. E’ questo l’approccio dettato dal programma di Simona Urso, la nuova dirigente scolastica, che - come si legge in una nota -nei giorni scorsi ha inviato una lettera alle famiglie del territorio nella quale ha dettagliato i programmi di indirizzo che la Direttissima vuole portare avanti.

In un periodo in cui le famiglie decidono quale scuola far frequentare al proprio figlio o alla propria figlia, la dirigente scolastica illustra le ragioni per far ricadere la scelta sull’Istituto dell’Appennino che punta tutto sulla tecnologia, la sostenibilità ambientale e a rafforzare un sistema di rete che permette sia ai docenti che agli alunni della Direttissima di essere in stretta connessione con i “colleghi” di altri istituti del territorio. Un confronto reso possibile grazie all’adesione che l’I.I.S. Caduti della Direttissima ha con le reti che degli Istituti tecnici e dell’Apprendimento Permanente dell’area della Città Metropolitana di Bologna.

L’essere in rete non è sufficiente se la struttura non è supportata da una spinta innovativa, infatti, la dirigenza scolastica ha avviato l’implementazione dei laboratori in particolare quelli di meccanica, PLC, informatica, e del laboratorio di scienze e fisica.

Inoltre, l’Istituto ha aderito alla rete delle biblioteche digitali READER, con possibilità di prestito on line per tutti gli studenti e, presto, sarà realizzato uno spazio Open per i giovani makers con pantografo, cad stampante 3D, area di coprogettazione. Un impulso tecnologico ed innovativo vocato alla sostenibilità ambientale.

Il Liceo scientifico sarà orientato verso la sperimentazione scientifica all’aperto e a progetti e iniziative sulla sostenibilità ambientale. Un’importanza verrà data anche all’educazione civica legate alla sostenibilità, al tema dell’abuso di sostanze, all’educazione alla salute, alla cittadinanza digitale e alla conoscenza delle istituzioni. Un nuovo approccio formativo che guarda con particolare attenzione al futuro degli studenti che saranno aiutati ad un orientamento continuo al lavoro e alle scelte universitarie con simulazioni di test di ingresso, di colloqui di lavoro, guida e consigli per la redazione di curricula in formato europeo; saranno programmati incontri con le aziende del territorio e saranno promossi gli stage.

Maurizio Fabbri, sindaco di Castiglione dei Pepoli, ha dichiarato: “Il Caduti della Direttissima è di fondamentale importanza per lo sviluppo del nostro Appennino. Investire sui giovani e sui saperi fa la differenza. L’entusiasmo e la determinazione che si respirano con questo nuovo corso dato dalla nuova dirigente e dal suo staff sono ottimi segnali. Nei prossimi giorni ci saranno gli open day e spero che più famiglie possibili scelgano l’Istituto, perché insieme possiamo costruire un futuro migliore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglione, l'isituto Caduti della Direttissima punta tutto su tecnologia e sostenibilità

BolognaToday è in caricamento