Università

Classifica Censis 2021, l'Università di Bologna si conferma prima tra i mega atenei italiani

Vocazione internazionale, qualità delle strutture, comunicazione e servizi digitali sono tra i principali punti di forza

Alma Mater sul podio più alto nella classifica delle università con oltre 40.000 iscritti. Per il 12° anno consecutivo la classifica Censis  mette il polo felsineo  al primo posto tra i mega atenei. Vocazione internazionale, qualità delle strutture, comunicazione e servizi digitali sono tra i principali punti di forza.

Gli indicatori in cui maggiormente spicca l'Alma Mater sono: l’internazionalizzazione (è prima con un punteggio 101), la qualità delle strutture universitarie (è prima con un punteggio di 95); la comunicazione e i servizi digitali (è prima, pari merito con l’Università di Palermo, con un punteggio di 102). Rispetto allo scorso anno l’Alma Mater migliora la propria performace complessiva passando dal 91,5 al 91,8.

La “Classifica Censis delle Università Italiane”, pubblicata da oltre due decadi, si compone di 64 graduatorie che spaziano dalla valutazione delle strutture disponibili a quella dei servizi erogati, dal livello di internazionalizzazione e dell’occupabilità, fino alla comunicazione digitale.

Quest'anno l'ateneo felsineo ha ottenuto anche un lusinghiero piazzamento nella classifica della nuova edizione del QS World University Rankings by Subject, che ha posto l'Università di Bologna nella top 100 mondiale in 22 discipline

"Sono contento di vedere confermato ancora una volta il primo posto dell’Alma Mater tra i mega atenei italiani: i ranking sono uno strumento utile che può aiutare gli studenti ad orientarsi nella scelta universitaria", è il commento del Rettore Francesco Ubertini.

CENSIS-2

Università migliori d'Italia, classifica Censis. Ranking mega Atenei

Tra i mega atenei statali (quelli con oltre 40.000 iscritti) nelle prime quattro posizioni si mantengono stabili, rispettivamente, l’Università di Bologna, prima con un punteggio complessivo pari a 91,8, inseguita come gli scorsi anni dall’Università di Padova, con un punteggio pari a 88,7. Seguono, scambiandosi le posizioni della precedente annualità, La Sapienza di Roma, che con 85,5 sale dal quarto al terzo posto, e l’Università di Firenze, che retrocede dal terzo al quarto, riportando il valore complessivo di 85,0. Rimane stabile in quinta posizione l’Università di Pisa, con un punteggio di 84,8, cui segue Università di Torino, che si riprende una posizione in graduatoria (82,8). Al settimo posto si colloca una new entry: l’Università di Palermo, 
passata dai grandi ai mega atenei statali, che con 82,7 di punteggio totale si posiziona prima della Statale di Milano (81,8). Ultima tra i mega atenei statali è l’Università di Napoli Federico II, preceduta dall’Università di Bari in penultima posizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classifica Censis 2021, l'Università di Bologna si conferma prima tra i mega atenei italiani

BolognaToday è in caricamento