Università, test Scienze della Formazione Primaria: dove e quando

Tutto quello che c'è sa sapere sulle prove di ammissione al corso di Laurea Magistrale a ciclo unico

Foto archivio

Il corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria prevede il superamento di un test di accesso. L'università di riferimento a Bologna è l'Alma Mater - Unibo, e la classe del corso è Lm-85 bis.

Il test di ammissione

A Bologna il test d'ingresso al corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria si terrà il 13 settembre 2019. La prova inizierà alle  11, a conclusione delle operazioni di riconoscimento. I candidati devono presentare in originale un documento d'identità, ai sensi del D.P.R. 445/20001. In mancanza non sono ammessi a sostenere la prova.

E' importante portare:

  • la ricevuta di avvenuta iscrizione online alla prova di ammissione
  •  documento di identità utilizzato nella procedura d’iscrizione alla prova.

Una commissione esaminatrice appositamente nominata e composta da almeno tre membri effettivi e supplenti (scelti tra il personale Docente e Ricercatore afferente al Corso di Studio) garantisce il corretto svolgimento delle procedure inerenti allo svolgimento della prova. La Commissione controlla l'identità di ciascun candidato, verificando la rispondenza dei dati personali contenuti nel documento di identità con quelli comunicati dal candidato al momento dell’iscrizione alla prova. Il candidato appone la propria firma sul registro all'atto del riconoscimento.

Dove si svolge il test

La prova di ammissione, in programma il 13 Settembre 2019, si svolgerà presso Bologna Fiere – Pad. 34 – in corrispondenza dell’ingresso Sud MORO, in P.zza Aldo Moro, 20. I candidati dovranno presentarsi entro le 8,30, e la prova inizierà alle 11.

Le date importanti

Scadenza  iscrizione prova di ammissione 3 Settembre 2019. Prova di ammissione 13 Settembre 2019. Pubblicazione graduatorie ed inizio immatricolazioni per i candidati vincitori 18 Settembre 2019 dalle ore 13. Termine immatricolazioni, trasferimenti o passaggi per i candidati vincitori 26 Settembre 2019.  Pubblicazione posti ancora disponibili e inizio dichiarazione di interesse al recupero 2 Ottobre 2019. 

Posti disponibili

Per l’anno accademico 2019/20, per l’ammissione al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in ”Scienze della Formazione Primaria”, sono disponibili 300 posti, suddivisi per contingente: 

  • 290 per soli cittadini italiani, cittadini dell’Unione Europea e cittadini non UE equiparati o esonerati dal contingente degli studenti internazionali
  • 10 per cittadini non-UE residenti all’estero (contingente degli studenti internazionali) di cui n. 1 posto per Cittadini della Repubblica Popolare Cinese aderenti al “Progetto Marco Polo”. Qualora il posto riservato a Cittadini cinesi aderenti al “Progetto Marco Polo” non sia utilizzato, viene messo a disposizione della procedura di “riassegnazione”, nel rispetto del medesimo contingente, prevista dalla circolare MIUR. Qualora i posti riservati a Cittadini non comunitari residenti all’estero non siano interamente utilizzati, sono messi a disposizione della procedura di riassegnazione, nel rispetto del medesimo contingente, prevista dalla sopracitata circolare.

Il corso magistrale in Scienze della Formazione Primaria

ll corso di laurea in Scienze della formazione primaria, promuove un'avanzata formazione teorico-pratica nell'ambito delle discipline psicopedagogiche, metodologico-didattiche, tecnologiche e della ricerca che caratterizzano il profilo professionale di un insegnante della scuola dell'infanzia e primaria. Cura inoltre una formazione specifica per l'accoglienza e l'integrazione degli alunni con disabilità.
Il corso di laurea a ciclo unico in SFP intende favorire lo sviluppo di insegnanti polivalenti, che sappiano integrare la creatività, la flessibilità e l'attenzione a motivare alla conoscenza, tipiche della scuola dell'infanzia, con la sicurezza disciplinare, che caratterizza la scuola primaria. Si intende così favorire anche una miglior continuità tra i due ordini di scuola, grazie alla presenza di professionisti competenti in ambedue gli ambiti. L'insegnante formato nel corso di laurea a ciclo unico avrà inoltre una competenza anche rispetto all'accoglienza dei bambini con disabilità, al fine di saper meglio accogliere e integrare la diversità, valorizzare gli elementi di personalizzazione e stabilire una miglior collaborazione tra insegnante di classe e insegnante di sostegno. L'insegnante dovrà essere preparato ad individuare e affrontare efficacemente difficoltà e disturbi dell'apprendimento con interventi mirati, basati sulla ricerca psico-educativa recente. L'insegnante di classe dovrà inoltre saper valorizzare ed integrare positivamente le differenze, portate anche dalla frequente composizione interculturale della classe. Il percorso formativo si articola in "discipline formative di base" per l'acquisizione di competenze psico-pedagogiche, metodologico-didattiche, socio-antropologiche e digitali.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola superiore: 4 nuovi indirizzi di studi a Bologna

  • Scuola, via libera al nuovo Polo Dinamico che ospiterà 1000 persone

  • Nidi: a Casalecchio abbattimento delle rette per l'anno 2019/2029

  • Scuola, Open Day degli istituti superiori bolognesi: le date

  • Università, concorso Michelin per studenti dell'Alma Mater: in palio 8mila euro

  • Università telematiche: boom di lauree online

Torna su
BolognaToday è in caricamento