Green

Alma Mater e l'impegno per l'ambiente, patto con CON.AMI: si accelera su mobilità sostenibile e trasferimento tecnologico

Firmato un accordo che, per i prossimi sei anni, vedrà l'Ateneo e il Consorzio che gestisce l'Autodromo di Imola collaborare a progetti innovativi per la tutela dell’ambiente, la mobilità sostenibile e il trasferimento tecnologico

Il Rettore Francesco Ubertini e il Dottor Fabio Bacchilega, Presidente di CON.AMI - Consorzio Azienda Multiservizi che gestisce l'Autodromo di Imola, hanno firmato un accordo quadro di collaborazione della durata di sei anni.

L'obiettivo è instaurare una sinergia per sviluppare la ricerca in settori innovativi come la mobilità sostenibile e il trasferimento tecnologico sulla “transizione ecologica” e lavorare insieme ad attività e progetti multidisciplinari nel campo della ricerca e innovazione, dell’imprenditorialità, della didattica, dell’orientamento al lavoro e dell’internazionalizzazione. Saranno inoltre pianificati progetti che avranno un forte impatto sul territorio e la società, progetti di cooperazione allo sviluppo, innovazione e comunicazione sociale. E ancora progetti di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale dell’Università come anche iniziative sportive.

L’accordo avrà anche l’obiettivo di essere valorizzato nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e, in particolare, si inserisce inoltre nel contesto di eccellenza regionale nell’ambito della mobilità sostenibile, rendendo possibile lo sviluppo di ulteriori azioni sinergiche con i principali attori della Motor Valley dell’Emilia Romagna e di MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna).

Tra le prossime iniziative in programma per la comunità Unibo, la moderna struttura polifunzionale dell’Autodromo durante Alma Mater Fest (11 ottobre) ospiterà la prima edizione del Moto Engineering Italy e le finali di Assetto Corsa™ nell'ambito del CUSB Esports Tournament.

“L’accordo, della durata di sei anni, punta a sviluppare azioni sinergiche con uno dei principali attori della Motor Valley, consolidando il posizionamento dell’Università di Bologna quale centro di eccellenza nel campo della ricerca e dell’alta formazione, – ha dichiarato il Rettore Francesco Ubertini -. La collaborazione con il consorzio che gestisce l’Autodromo di Imola è particolarmente strategica nell’attuale contesto internazionale, in quanto permetterà di promuovere lo sviluppo di competenze e tecnologie innovative per la mobilità sostenibile e la transizione ecologica, elementi chiave per la competitività delle imprese del nostro territorio”.

“È per noi motivo di grande soddisfazione il raggiungimento di questo accordo quadro di collaborazione con l’Università di Bologna, prestigiosa eccellenza di studio del nostro territorio, – ha spiegato Fabio Bacchilega, presidente di ConAmi -. Un’intesa che guarda al futuro investendo nella valorizzazione del patrimonio umano, nell’importanza della formazione, nella qualità della ricerca e del rinnovamento tecnologico per affrontare le sfide di un domani che dev’essere già di stretta attualità. Per il nostro Consorzio lo sviluppo di settori strategici come la mobilità sostenibile e la transizione ecologica sono elementi essenziali per alimentare l’evoluzione di un territorio che, attraverso le sue fiorenti realtà imprenditoriali, lavorative e didattiche, desidera fermamente tenere il passo qualitativo con le tendenze in arrivo dal panorama globale”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alma Mater e l'impegno per l'ambiente, patto con CON.AMI: si accelera su mobilità sostenibile e trasferimento tecnologico

BolognaToday è in caricamento