Alternanza scuola-lavoro: boom di richieste nei consorzi di Bonifica

Già una novantina di studenti si sono accreditati per iniziare al più presto la loro attività concreta a salvaguardia del territorio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

A pochi mesi dal perfezionamento della convenzione di intesa tra l'ANBI Emilia Romagna ( in rappresentanza dei Consorzi di bonifica ) e l'Ufficio Scolastico Regionale (in vece del Ministero della Pubblica Istruzione ) già una novantina di studenti degli istituti superiori della nostra regione - con prevalenza di quelli provenienti dagli indirizzi agroalimentari - si sono accreditati per iniziare al più presto la loro attività concreta a salvaguardia del territorio all'interno dei Consorzi dell'Emilia Romagna seguendo i percorsi innovativi delle attività di alternanza scuola-lavoro. "Per i nostri Consorzi che hanno sperimentato per primi questa forma di opportunità e collaborazione molto concreta - come del resto è nella nostra tradizione operativa di lavoro quotidiano sul campo - ha commentato il presidente dell'ANBI ER Massimiliano Pederzoli - è oggi un motivo di vera soddisfazione poter dire che sono molto numerose le richieste pervenute e di conseguenza anche gli inserimenti nelle strutture operative degli enti. Gli studenti che hanno espresso il desiderio di apprendere nuove e mirate conoscenze per la difesa e la manutenzione della propria terra sono per noi ben più di una speranza per il futuro e per i Consorzi devono rappresentare un elemento imprescindibile per costruire un domani da protagonisti". L'alternanza scuola-lavoro si propone di orientare e sostenere un ingresso consapevole degli studenti nella realtà lavorativa, mediante l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. Questa metodologia didattica rappresenta infatti la strada verso una alleanza molto concreta tra il mondo della scuola e quello del lavoro: la scuola diventa più aperta al territorio ed i Consorzi di bonifica esercitano un ruolo formativo primario verso le giovani generazioni. I percorsi in alternanza hanno una struttura flessibile e si articolano in periodi di formazione in aula e periodi di apprendimento mediante esperienze di lavoro. Il progetto è rivolto agli studenti iscritti al 3^, 4^ e 5^ anno degli istituti superiori e, in ragione della specificità degli ambiti di operatività dei Consorzi, agli Istituti Tecnici del Settore Tecnologico (indirizzi Agraria, Agroalimentare e Agroindustria e Costruzioni, Ambiente e Territorio), Professionali indirizzo Servizi per l'Agricoltura e Sviluppo Rurale e, secondariamente, agli Istituti Tecnici del Settore Economico e Licei scientifici ubicati negli ambiti provinciali.

Torna su
BolognaToday è in caricamento