Saltano gli Ecobonus in Emilia-Romagna

Bonaccini: "Sospesi in attesa di capire cosa arriva dal Governo". Confermata invece l'esenzione dal bollo auto per i mezzi ibridi ed elettrici

Nel 2020 in Emilia-Romagna non ci saranno gli ecobonus per la sostituzione delle auto piu' inquinanti. La misura, introdotta l'anno scorso sia per i veicoli commerciali sia per i mezzi dei privati cittadini, non ha trovato spazio nel nuovo bilancio della Regione approvato ieri dall'Assemblea legislativa. Confermata invece l'esenzione dal bollo auto per i mezzi ibridi ed elettrici.

"Al momento non c'e' la copertura finanziaria", ha spiegato in aula il relatore di maggioranza della legge di bilancio, il dem Massimo Iotti, che ha cosi' giustificato anche il voto contrario all'emendamento presentato dai 5 stelle e sostenuto anche dalla sinistra. Il capogruppo M5s Andrea Bertani, infatti, in aula aveva provato a riproporre gli ecobonus per il prossimo triennio con una modifica alla manovra 2020 dell'Emilia-Romagna. "Crediamo che sia giusto replicare questa misura, serve continuita' e non solo interventi spot- spiega Bertani- la sola esenzione del bollo auto non basta. Tra l'altro siamo sicuri che il provvedimento sara' replicato anche a livello nazionale". Piu' cauto Iotti. "Al momento neanche noi abbiamo la certezza- afferma il consigliere Pd- in ogni caso e' una misura che si potra' tranquillamente recuperare".

Gli ecobonus in Emilia-Romagna per rottamare le auto piu' inquinanti sono stati "solo sospesi in attesa di capire cosa arriva dal Governo. Ma li confermeremo sicuramente". Così il governatore Stefano Bonaccini, questa mattina a margine di una conferenza stampa dell'associazione Motor valley nella sede Ducati a Bologna. Gli ecobonus non hanno trovato spazio nel bilancio 2020 della Regione, approvato ieri in Assemblea legislativa. E il Pd ha respinto anche un emendamento dei 5 stelle che chiedeva di reinserirli. "Il motivo e' solo capire cosa succede al livello del Governo sugli incentivi nazionali- spiega Bonaccini- stiamo anche attendendo la norma che abbiamo presentato come Regioni del bacino padano. Se verra' approvata, ci saranno finanziamenti certi per 15 anni e allora avremo le risorse per fare tutta una serie di incentivi". Se invece da Roma non dovesse arrivare nulla, aggiunge il presidente, "introdurremo comunque qualcosa come in questi anni. Anzi, siamo gia' impegnati", assicura Bonaccini. (agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Lungo inseguimento in tangenziale e poi l'arresto: in auto la prova del furto

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento