Lunedì, 14 Giugno 2021
energia Navile

Navile: nuovo sistema di illuminazione, nel segno del risparmio energetico

Il sindaco: "E' solo la prima tappa di un percorso che porterà alla trasformazione totale del sistema di illuminazione del territorio bolognese"

Conclusi i lavori di restyling del sistema di illuminazione pubblica di parte del quartiere Navile. L'intervento ha portato ad una nuova illuminazione, più risparmio energetico e minori emissioni di CO2 per il  quartiere  Navile  di  Bologna dove Enel Sole, gestore dal primo luglio 2013  del  sistema  di  illuminazione pubblica della città, ha completato i primi  interventi  di riqualificazione energetica previsti nell’accordo con il  Comune.
L’intervento  di  riqualificazione  ha  previsto la  sostituzione  di 137 apparecchi   di  illuminazione  con  sorgenti  a  LED  ad  alta  efficienza energetica,  tra  cui,  in  particolare, 39 Archilede High Performance e 38 Archilede  Evolution  per un risparmio energetico di oltre il 65 per cento,evitando  l’immissione  in  atmosfera  di  notevoli quantità di CO2.
Con  un  investimento  congiunto  di circa 28 milioni di euro il sistema di illuminazione  del  territorio  bolognese  verrà trasformato completamente - come riporta una nota comunale: Enel  Sole,  infatti,  procederà  alla  sostituzione di oltre 30 mila punti luce,  che saranno gestiti da un sistema di telecontrollo che ne permetterà il monitoraggio e la regolazione, e di circa 5 mila lanterne semaforiche.

“Oggi  raccogliamo  i  frutti di un importante lavoro iniziato un anno fa - ha spiegato il Sindaco Virginio Merola - con l'accensione dei nuovi impianti di illuminazione  a Croce Coperta inizieremo a vedere, in concreto, i benefici di  una  rete d'illuminazione cittadina efficiente, di qualità, che porterà anche  risparmio energetico. E' la prima tappa di un percorso che  porterà alla trasformazione totale del sistema di illuminazione del territorio bolognese."

“Gli  interventi di Enel Sole riqualificheranno in maniera significativa il  sistema  di  illuminazione dell’intera città -  ha detto il Direttore Livio Gallo  – puntando al miglior risultato possibile in termini di efficienza e di  risparmio  energetico.  L’amministrazione comunale di Bologna ha saputo cogliere le opportunità di risparmio offerte da Consip attraverso Enel Sole che  offriranno  ai bolognesi una luce migliore e strade più confortevoli e sicure.”

Per  valorizzare l’operazione di Enel Sole e del Comune di Bologna verranno premiate  le  iniziative  di  cura  dei beni comuni situati dove ci sarà la nuova illuminazione pubblica. Tutto ciò per "realizzare una campagna pensata per  “attivare”  diversi luoghi della città, un’occasione per fare emergere l’innovazione civica distribuita nei quartieri della città." Il  nuovo  sistema di illuminazione sarà l’occasione per “accendere” alcuni progetti virtuosi, e farli raccontare, nello spazio pubblico, da chi li sta portando   avanti.  "Si  tratta  dunque - chiosano da Palazzo D'Accursio - di  “accendere”  la  cittadinanza coerentemente con la nuova Rete Civica e il Regolamento dei Beni Comuni del Comune  di  Bologna.  Verrà  fatto un concorso a ottobre 2014 e uno a marzo 2015  per  trovare  20  progetti  di  “accensione  urbana”  sul  territorio  realizzati  da  20  soggetti che facciano da nodo di attivazione civica sul territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navile: nuovo sistema di illuminazione, nel segno del risparmio energetico

BolognaToday è in caricamento