rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
life

Nuovo mercato ortofrutticolo, Segrè: "Promuoveremo la produzione di frutta e verdura sostenibili"

Alla Nuova Area Mercatale la benedizione dell'arcivescovo Zuppi, accolto dal presidente Segrè che ha sottolineato: "Qui ritroviamo le radici del nostro lavoro per contrastare lo spreco alimentare e ridare valore al cibo"

Nuova tappa verso la piena operatività di NAM, la Nuova Area Mercatale al CAAB Bologna, inaugurata una settimana fa alla presenza anche dei Ministri Maurizio Martina e Gian Luca Galletti: è arrivata anche la benedizione di Monsignor Matteo Maria Zuppi che ha visitato la Nuova Area Mercatale, salutato il Gruppo Cristiano di CAAB presente all’evento e impartito la sua benedizione al Mercato Ortofrutticolo. Ad accogliere Mons. Zuppi erano presenti  il presidente CAAB Andrea Segrè e il Direttore Generale Alessandro Bonfiglioli, insieme al Consigliere di Amministrazione CAAB Valentino Di Pisa, Presidente di Fedagromercati Nazionale, al Direttore Marketing di CAAB Duccio Caccioni e all'AD Eataly World Tiziana Primori. 

«Ringraziamo Mons. Zuppi della sua presenza  a CAAB – ha dichiarato il presidente Andrea Segrè – non è stata solo l’occasione rituale della benedizione di una nuova casa, quella degli operatori e dei lavoratori del mercato ortofrutticolo di Bologna, ma anche una testimonianza di partecipazione, vicinanza e scambi di esperienze a partire da quella ormai trentennale che porta il recupero di prodotti ortofrutticoli a fini caritativi: qui ritroviamo le radici del nostro lavoro per contrastare lo spreco alimentare e ridare valore al cibo in Italia e nel mondo".
Grazie alla Nuova Area Mercatale – ha aggiunto il presidente Segrè – "promuoveremo la produzione, commercializzazione e il consumo di frutta e verdura sostenibili e di alta qualità. E come anticipato all’inaugurazione, daremo concretezza a questo obiettivo valorizzando il ruolo del mercato ortofrutticolo e del Parco Agroalimentare attraverso una vera e propria Fondazione per l’educazione alla sostenibilità e alla buona alimentazione, con il compito di promuovere la dieta Mediterranea, l’unica dieta sostenibile sia dal punto di vista della produzione che del consumo alimentare. Proprio di questa dieta frutta e verdure sono coordinate essenziali».

Nella Nuova Area Mercatale trovano sede 16 concessionari grossisti e 100 produttori ortofrutticoli, 17 attivita’ commerciali e di servizio, 16 attivita’ produttive e logistiche. La Nuova area Mercatale è composta da una unica grande galleria della lunghezza di 400 metri -  in totale la superficie della struttura è di  circa 40.000 metri quadri.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo mercato ortofrutticolo, Segrè: "Promuoveremo la produzione di frutta e verdura sostenibili"

BolognaToday è in caricamento