menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop alla 'colata' di Idice, al sindaco Conti il premio 'Sterminata bellezza' di Legambiente

Riconoscimento alla Conti perchè "in difesa della bellezza del territorio, ha cancellato un progetto di espansione urbanistica in un’area agricola di pregio"

La bellezza è arte e paesaggio, è cultura ma anche creatività, è giustizia e anche talento e nel mondo “bellezza” è sempre sinonimo di Italia. Abbiamo un patrimonio inestimabile da conservare, certo, contrastando la bruttezza che in questi ultimi decenni ha modificato i nostri territori, ma soprattutto da valorizzare e moltiplicare, perché la bellezza possa essere la cifra distintiva del nostro futuro.
La cerimonia di premiazione del Premio "Sterminata Bellezza" di Legambiente in collaborazione con Comieco, Symbola e Consiglio nazionale degli Architetti, si è svolta ieri a Milano.

“La bellezza è il meglio della nostra identità – ha dichiarato il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza -. E’ la chiave per immaginare un futuro oltre la crisi, è la speranza che tutto possa migliorare, l’obiettivo cui tendere per il recupero intelligente dei territori abbandonati, per la riqualificazione delle nostre periferie, per promuovere il turismo responsabile e sostenibile. Perché la bellezza ci appartiene e ci identifica e i progetti che premiamo oggi testimoniano che non riguarda solo l’apparenza delle cose ma al contrario la bellezza è parte integrante e protagonista dell’agire per il bene comune: è partecipazione e collaborazione, è il rispetto che dobbiamo al Pianeta e a tutti i suoi abitanti”.

Il premio assoluto Sterminata Bellezza è andato a Isabella Conti, sindaca di San Lazzaro, che - si legge nella motivazione - "in difesa della bellezza del territorio, per aver cancellato, come promesso durante la campagna elettorale, un progetto di espansione urbanistica in un’area agricola di pregio a San Lazzaro di Savena e aver promosso una nuova cultura sull'importanza della salvaguardia del suolo e della rigenerazione urbana come futuro principale dell'edilizia".

Anche Bologna ha avuto il suo riconoscimento. Il premio Bellezza degli Oggetti è infatti stato assegnato a Efesti - Art Makers Store: Efesti.com è un ponte tra gli artigiani e i consumatori. Un punto di incontro tra uomo, ambiente e lavoro. Un e-commerce nato con l’intento di portare le eccellenze del made in Italy nel mondo attraverso le storie degli artisti e dei luoghi in cui lavorano raccontate attraverso iniziative di diversa natura. Così realtà tradizionalmente legate alla bottega e alla specificità locale riescono così ad affacciarsi al mondo intero.

“Con il Premio Sterminata Bellezza vogliamo accendere un riflettore su quel fenomeno tutto italiano dell’inventiva, della originalità, della creatività di molti progetti e idee che si muovono nel Belpaese – ha dichiarato Vanessa Pallucchi, responsabile Cultura e territorio di Legambiente - dai processi territoriali per il recupero e la rigenerazione di luoghi abbandonati a quei progetti che tengono insieme qualità ambientale e qualità sociale, l’innovazione e i saperi antichi del territorio. Ci sono esperienze e idee capaci di avviare processi innovativi e di andare a ridefinire la qualità dei contesti ambientali, sociali ed economici degli specifici territori, generando benessere e accrescimento culturale, occupazione, tutela dei beni comuni, solidarietà. Ecco, crediamo che questo sia il vero patrimonio italiano da valorizzare e sostenere per un futuro di qualità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento