Martedì, 21 Settembre 2021
mobilità

"Dono" dalla Provincia, altri 350 km di piste ciclabili: ecco il piano

Si andranno ad aggiungere ai 680 km già in essere nella Provincia di Bologna. Un progetto che risponde alla crescente domanda di mobilità ciclistica e, allo stesso tempo, concorrere agli obiettivi di sostenibilità ambientale ed economica

In arrivo - come promesso - altri 350 km di piste ciclabili, che si andranno ad aggiungere ai 680 km già in essere nella Provincia di Bologna. Un progetto che risponde alla crescente domanda di mobilità ciclistica e, allo stesso tempo, concorrere agli obiettivi di sostenibilità ambientale ed economica.

E' infatti con questo spirito che la Provincia ha deciso di adottare un Piano della mobilità ciclistica provinciale (Pmc), presentato oggi, che si configura come variante al Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp): attraverso questo strumento si intende "pianificare le direttrici principali e una maglia diffusa, ma selezionata, di itinerari e piste ciclabili per creare un sistema a rete di mobilità equilibrato e completo, dove la bicicletta possa essere una concreta alternativa" per il lavoro ed il tempo libero. "Sostenere la mobilità ciclabile, particolarmente sul versante dell'integrazione con le altre piattaforme di mobilità sostenibile- sottolinea Giacomo Venturi, vicepresidente della Provincia con delega ai Trasporti- puo' essere una reale e valida soluzione che offriamo alle nostre città per ridurre la congestione e l'inquinamento". Il Piano predisposto da Palazzo Malvezzi, dunque, "va visto come uno stimolo alla futura Città metropolitana affinchè lo consideri come uno degli ambiti in cui sperimentare e praticare quella integrazione progettuale che mi auguro segni la sua nascita". Con molte probabilità "siamo la prima realtà metropolitana d'Italia" a compiere questo passo, aggiunge Alessandro Delpiano, direttore del settore Pianificazione territoriale della Provincia. Il contesto è quello di un "netto aumento" dell'uso della bici sul territorio, ricorda Palazzo Malvezzi, che però fa il paio con un incremento degli incidenti che le coinvolgono (+19% nel 2011), dei ciclisti feriti (+15%) e deceduti (da otto a 14). Senza dimenticare, si rileva nella predisposizione del Piano, l'interessante impatto economico del cicloturismo.

Ad oggi, sul territorio provinciale esistono 680 chilometri di piste ciclabili (145 dei quali nel Comune di Bologna). Il 54% sono percorsi pedonali e ciclabili promiscui, il 23% piste in sede propria a fini turistici ed il 7% piste in corsia riservata. Inoltre, il 42% è collocato su strade comunali, il 24% lungo gli argini dei fiumi ed il 12% su strade provinciali.

A tutto questo, si aggiungono altri 1.500 chilometri di piste progettate (250 nel capoluogo): prospettiva irrealistica, assicura la Provincia, senza una pianificazione di livello metropolitano. Il Piano, in particolare, prevede superare quota 1.000 chilometri aggiungendone 350 alla rete esistente, ad esempio con la realizzazione degli assi principali di valenza metropolitana (Bazzanese, Galliera, via Emilia) e degli assi di accesso alla "Grande Bologna" (che comprendono la cosiddetta "tangenziale delle bici"). Sempre nell''ambito degli spostamenti quotidiani, si prevede una diffusione delle "zone 30" ed altri interventi in materia di parcheggi, lotta ai furti e intermodalita''. Sul fronte del cicloturismo, invece, si punta alla realizzazione dell''itinerario europeo "Eurovelo7" e di altri 13 percorsi di scala metropolitana, regionale e nazionale. Dal punto di vista finanziario il piano puo'' contare su 19 milioni di euro già assegnati dai Comuni, ma l''obiettivo del Piano è "candidare la nostra realtà - afferma Venturi- ad intercettare, prima fra le altre, finanziamenti di carattere europeo". Sullo sfondo resta la possibilita'' di far correre le bici contromano o meglio, precisano i tecnici della Provincia, di consentire il "doppio senso ciclistico". Il tema va risolto a livello normativo "e sarebbe una grande innovazione", afferma Delpiano, ricordando che Provincia e Comune "spingono perchè ci si arrivi e ci si possa mettere al pari con altre realtà".

(AGENZIA Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dono" dalla Provincia, altri 350 km di piste ciclabili: ecco il piano

BolognaToday è in caricamento