menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico, auto e inquinamento: la 'visione' di Irene Priolo

L'assessora alla mobilità chiede misure decise al governo, poi ironizza: 'Servono scelte coraggiose anche se impopolari, dovrò girare con la scorta'

"Bisogna essere incisivi, le politiche del clima non possono essere sbiadite, bisogna assumere delle decisioni coraggiose anche se causano conflitto per Bologna, Torino e Milano è una sfida congiunta per le politiche ambiente, specialmente sulla pianura Padana che è molto inquinata".- dice Irene Priolo, assessore alla mobilità del Comune di Bologna, sul palco della Festa dell'Unità per un incontro sui cambiamenti climatici.

"Ieri una coppia di anziani era nel mio ufficio- racconta l'assessore- volevano convincermi a non ritirare la loro unica macchina euro zero, ma dovrò farlo comunque". Il riferimento è alla Ztl ambientale introdotta dalla Giunta comunale che dal 2020 impedirà l'accesso al centro storico di Bologna dei veicoli euro zero, per poi estendere progressivamente il divieto fino agli euro 5.

Ztl ambientale e bonus di mobilità: al via la svolta verde di Bologna

"Ci saranno problemi da gestire ma le risolveremo, dovrò girare con la scorta- aggiunge ridendo la Priolo prima di tornare seria- bisognerà fare una battaglia per un infrastruttura sostenibile, è difficile ma mi sento dalla parte giusta". E a chi le chiede qual'è il ruolo degli enti locali nella lotta contro il riscaldamento globale l'assessore alla mobilità rivendica la posizione di Bologna, "impegnata da tempo", e dice: "Le città hanno il dovere di dettare una linea culturale, una tendenza, perché gli aspetti culturali più virtuosi sono difficili da seguire se non c'è una maggioranza già attiva". (Luc/ Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento