menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio partecipativo, 27 progetti per la città: come si vota

Dopo la presentazione delle proposte e la co-progettazione per l'utilizzo dei fondi del bilancio, con i “Laboratori di quartiere” avviati dal Comune, ecco l'operazione del voto diretto da parte dei cittadini

Il bilancio partecipativo è uno strumento di democrazia diretta per il coinvolgimento dei cittadini nelle scelte pubbliche: così come previsto dallo Statuto Comunale, rappresenta uno strumento di partecipazione che mette a disposizione risorse pubbliche al fine di raggiungere risultati condivisi e verificati con la cittadinanza.

Dopo la presentazione delle proposte e la co-progettazione per l'utilizzo dei fondi del bilancio partecipativo, con i “Laboratori di quartiere” avviati dal Comune di Bologna, mancano pochi giorni all'operazione del voto diretto da parte dei cittadini. 

Sono 27 le proposte che daranno il via alla riqualificazione di edifici e aree verdi, grazie ai fondi europei del Piano Operativo Nazionale Città Metropolitane (PON Metro) sia per quelli del bilancio partecipativo (150mila euro a disposizione per ogni quartiere). Per gli edifici PON Metro verranno invece pubblicate le vocazioni d'uso mentre procederà in parallelo la definizione delle linee guida con le priorità sui progetti di inclusione.

Per il 2017 è prevista una sperimentazione in 6 aree del Comune di Bologna per un totale di 1 Milione di euro, con una quota di circa 150.000 euro per ciascuna Zona.

TUTTI I PROGETTI 

COME SI VOTANO I PROGETTI. 

Chi può votare?  In conformità a quanto previsto dallo Statuto (art.3 comma 1), oltre ai cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Bologna, partecipano al processo del bilancio partecipativo i cittadini residenti nel Comune di Bologna, non ancora elettori, che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età; i cittadini non residenti, ma che nel Comune esercitino la propria attività di lavoro, di studio o volontariato;
gli stranieri e gli apolidi residenti nel Comune di Bologna o che vi svolgano la propria attività di lavoro, di studio o volontariato. 

Dove si può votare? Dal 7 al 27 novembre via web suhttps://comunita.comune.bologna.it/bilancio-partecipativo/. Sono inoltre garantiti luoghi per il voto assistito nelle sedi di Quartiere, in Sala Borsa e presso l’URP centrale in Piazza Maggiore 6. E’ in corso di pubblicazione la lista di altri luoghi di voto previsti nei quartieri.

Cosa serve per votare online? Sceglere il progetto da votare su https://comunita.comune.bologna.it/bilancio-partecipativo/. Per accedere al voto è necessario autenticarsi con un account di un social network (Twitter, Facebook, Linkedin, Google), inserendo i dati personali (nome, codice fiscale e indirizzo e-mail): per concludere la procedura di autenticazione, basterà avere a portata di mano il telefono cellulare, a cui verrà inviato un codice identificativo da inserire. In alternativa usare le credenziali SPID o Federa.

Voto delle proposte. Durante il mese di ottobre, le proposte sono pubblicate e promosse sui canali di comunicazione del Comune. Successivamente, nel mese di novembre, si apre la fase di voto. Al termine della votazione, i risultati verranno pubblicati direttamente sul sito Comunità.

La proposta più votata viene finanziata interamente. Nel caso vi fosse una quota di risorse rimanente per quel quartiere, questa quota viene distribuita alle proposte successive in ordine di classifica. Nel caso il budget della seconda classificata sia più alto delle risorse rimanenti, allora verranno finanziate solo la parte di interventi dotate di autonomia funzionale, che rispondono ai criteri di fattibilità, tempestività e immediata fruibilità per i cittadini.

Nel caso si trattasse di opere pubbliche, il Comune provvede ad inserirle nel piano di realizzazione delle opere pubbliche. Nel caso si trattasse di manutenzione straordinaria, acquisto di attrezzature, arredi o beni di investimento, il Comune assegna le risorse all'area o settore amministrativo competente.

Ogni progetto finanziato avrà una pagina dedicata su Comunità, in cui i cittadini potranno seguire l'avanzamento dei lavori, nelle fasi di Approvato, In corso e Concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento