Affitti: fondi della Regione per bolognesi in ritardo con i pagamenti

La Regione Emilia Romagna destina un fondo perduto agli inquilini morosi colpiti dalla crisi economica. La morosità non può superare i 12 mesi e gli 8.000 euro per le case nel territorio del Comune. Ecco le info utili

La Regione aiuta i bolognesi che, colpiti dalla crisi economica, si trovano in ritardo con il pagamento dell'affitto di casa. Si tratta di un fondo di salvaguardia con contributi a fondo perduto erogati dalla Regione .

E' la misura principale, insieme ad un fondo di garanzia, prevista dal protocollo anti-sfratti, che rinnova l'accordo di un anno fa. Lo hanno sottoscritto Comune, Prefettura, la Regione Emilia-Romagna, la Provincia, Comuni dell'area metropolitana, istituti di credito, fondazioni bancarie, sindacati degli inquilini, le associazioni dei proprietari e il Tribunale.

LIMITI DEL RIMBORSO. La morosità complessiva - si legge nel documento che spiega il meccanismo dell'accordo - non può superare i 12 mesi, gli 8.000 euro per le case nel territorio del Comune di Bologna, 6.500 per gli altri Comuni ad alta tensione abitativa, 5.500 per tutti gli altri immobili.

Aumentata del 5% per le spese legali, viene decurtata del 20%, cifra a cui il proprietario rinuncia. Il rimanente 80% è coperto per la metà da un contributo a fondo perduto (non superiore a 3.000 euro per Bologna, 2.300 altri comuni e 2.000 per gli altri immobili).

Queste risorse vengono prese dal fondo di salvaguardia, a cui provvede la Regione per 400 mila euro, e che viene gestito dalla Provincia.

CHI NE BENEFICERA'. A beneficiarne saranno gli inquilini che dal primo gennaio 2009 hanno subito una riduzione del reddito per gli effetti della crisi (licenziamento con giustificato motivo, accordi con riduzione dell'orario di lavoro, cassa integrazione). Per quanto riguarda il debito residuo, gli inquilini potranno richiedere agli istituti bancari l'apertura di una linea di credito che copra fino ad un massimo del 50% della somma residua. Erogato al tasso di provvista, è integralmente garantito dal fondo di garanzia, pari a 500 mila euro, cui concorrono le fondazioni bancarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna 1 agosto: 10.400 tamponi e 56 nuovi casi

  • Post emergenza Covid, come cambiano nidi e materne: le linee guida

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento