Modulistica Dia/Scia: come presentare la domanda

In Emilia-Romagna tutte le forme di ristrutturazione, anche quelle precedentemente soggette a Dia, ora sono soggette a Scia

Foto archivio

Quando in edilizia sentite parlare di Dia il riferimento è alla dichiarazione di inizio attività:  documento che consente di effettuare lavori di manutenzione straordinaria in un immobile (tramezzature interne, fusione di unità immobiliari, sostituzione di impianti elettrici, idrici e fognanti, impianti autonomi di riscaldamento, frazionamento di unità immobiliari che non comporti il cambio di destinazione d’uso, ecc.), decorso il termine di 30 giorni dalla presentazione dell'istanza con i relativi documenti allegati.

In Emilia-Romagna, tuttavia, tutte le forme di ristrutturazione sono soggette a Scia, ossia la segnalazione certificata di inizio attività che consente di iniziare l'attività senza la necessità di attendere la scadenza di alcun termine. A questa dichiarazione, per consentire le verifiche di competenza da parte dell'Amministrazione, devono essere allegate:

  • le attestazioni di tecnici abilitati
  • gli elaborati progettuali

Come inoltrare una Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)

La segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) è il deposito, tramite invio unicamente telematico allo Sportello Unico Edilizia, di un progetto presentato dal tecnico abilitato e delegato dal proprietario dell'immobile/area per poter realizzare le opere edilizie previste obbligatoriamente dall' art.13 L.R 15/2013.
La SCIA deve essere accompagnata dall’asseverazione del tecnico abilitato che attesti la conformità del progetto alle norme urbanistico-edilizie ed igienico-sanitarie. 

Dopo l'invio telematico della SCIA, completa di tutta la documentazione necessaria, viene attribuito ed inviato un numero di protocollo dallo Sportello Unico Edilizia, dopo il quale possono essere iniziati i lavori ivi previsti.
Le SCIA sono soggette a campionamento (verifica  da parte degli uffici della sussistenza dei requisiti e dei presupposti richiesti dalla normativa e dagli strumenti territoriali ed urbanistici per l'esecuzione dell'intervento) visionabile nell'elenco pubblicato online settimanalmente

I lavori previsti nel titolo devono iniziare entro un anno e concludersi entro 3 anni dalla data di efficacia della SCIA. Entrambi i termini (inizio e fine lavori) possono essere prorogati ai sensi art. 16 L.R. 15/2013).

Consulta la carpetta SCIA per scaricare la modulistica. 

Dove rivolgersi

Sportello Unico per l'Edilizia

Competenze

Settore servizi per l'edilizia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento