Parlare in bolognese: slang sotto le due torri

Il dialetto bolognese sta morendo, ma non il suo 'slang'. In uno strano paradosso, le popolazioni giovanili autoctone hanno nel tempo rielaborato nomi e termini propri del dialetto, italianizzandoli

I TAXI COTABO PARLANO BOLOGNESE

Farlocco

Riferito a un oggetto che non funziona a causa della sua scarsa qualità. Normalmente è utilizzato per indicare le conseguenza di un incauto acquisto, dove il bene molto ben pubblicizzato si rivela di scarse prestazioni nell’utilizzo.

Es.: “Ma lascia stare quell’aggeggio, che è farlocco!”

Intortare

Circuire, ammansire, conquistare la fiducia di una persona per secondi fini. Di solito riferito anche al corteggiamento, ma in senso assolutamente fallimentare. Il termine deriva dalle operazioni di  guarnitura finale dei grandi dolci: un abbellimento esteriore, che però non si mangia e nasconde la sostanza.

Es.: “Eh eh, quello ha cercato di intortarla, ma lei non ne ha voluto sapere”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento