Atto di nascita e copia del documento di riconoscimento: le istruzioni del Comune di Bologna

Tutte le informazioni utili per ottenere i documenti

Come chiedere una copia di documenti importanti a Bologna? Scopriamo insieme come ottenere quello dell'atto di nascita, o la copia del documento di riconoscimento.

Atto di nascita 

Il certificato serve a dimostrare il luogo e la data di nascita. Può essere rilasciato nei seguenti casi:

  • se l'atto di nascita è stato iscritto o trascritto dall'Ufficio di Stato Civile di Bologna
  • se l'atto di nascita è stato iscritto o trascritto dall'Ufficio di Stato Civile di altro Comune italiano, purchè i dati di tale atto siano registrati presso l'anagrafe di Bologna

Qualora non ci sono queste condizioni è possibile rilasciare una risultanza di nascita.  E' vietato alle Pubbliche Amministrazioni ed ai gestori di pubblici servizi richiedere ai cittadini e alle imprese la produzione di certificati. Le Pubbliche Amministrazioni ed i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad accettare le dichiarazioni sostitutive di certificazione (autocertificazione) sottoscritte dall’interessato; ad acquisire d’ufficio, al posto dei certificati, le relative informazioni, previa indicazione, da parte dell’interessato, dell’Amministrazione competente e degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti.

Queste modalità non sono obbligatorie per gli enti privati che, pertanto, possono continuare a richiedere la produzione di certificati.

Modalità di richiesta

Il certificato di nascita può essere richiesto presso l'URP di Palazzo d'Accursio o gli URP di quartiere, inviando all'Ufficio Anagrafe Corrispondenza, via posta o fax, il modulo di domanda con allegata fotocopia del documento d'identità del richiedente, oppure attraverso il servizio Certificati on line.
Non è necessaria la presenza dell'intestatario. Il certificato può essere richiesto da chiunque, purchè in possesso dei requisiti indicati.
Per i residenti e per i non residenti nati dall'1 gennaio 1973, il rilascio del certificato è ottenibile anche tramite gli sportelli Dimmi. I certificati di nascita con paternità e maternità possono essere richiesti unicamente dall'interessato, anche tramite delega con fotocopia del documento, dai genitori o da un  avvocato con richiesta su carta intestata, specificandone la motivazione.

Validità

Il certificato è valido sei mesi dalla data del rilascio. Se il cittadino riscontra errori nei propri dati anagrafici o di stato civile, dovrà segnalarlo recandosi personalmente all'URP di Palazzo d'Accursio o agli URP di quartiere.

Tempi di rilascio

Consegna immediata per tutti i residenti e per i non residenti nati dall'1 gennaio 1973.
Consegna differita per tutti i non residenti nati prima dell'1 gennaio 1973.

Costo e modalità di pagamento

Il rilascio del certificato è esente da ogni spesa.

Sportelli ai quali rivolgersi : clicca qui 

Documento di riconoscimento - carta d'identità

Per richiedere la copia della carta di identità è obbligatorio prendere un appuntamento con gli sportelli degli URP di quartiere o dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico di Piazza Maggiore utilizzando il servizio online dedicato. La richiesta per i non residenti va effettuata unicamente presso l'URP di Piazza Maggiore sempre per appuntamento. L'operazione allo sportello richiede mediamente 30 minuti. La Carta di identità elettronica sarà consegnata dal Poligrafico dello Stato all'indirizzo indicato dal cittadino nell'arco di 6 giorni lavorativi, con lettera raccomandata. Se il cittadino non è presente al momento della consegna si troverà l'avviso della raccomandata in buchetta e potrà andare alle Poste a ritirare la sua Carta. Le carte non ritirate dopo un periodo di giacenza vengono inoltrate all''Ufficio Relazioni con il Pubblico di Piazza Maggiore.

Al momento del rilascio della carta di identità elettronica verrà fornito un Pin (la prima parte direttamente allo sportello, la seconda a casa in busta chiusa, insieme alla carta) utile per ottenere le credenziali Spid on line all’indirizzo www.spid.gov.it. Con le credenziali Spid sarà possibile accedere anche a tutti i servizi on line del Comune di Bologna, nonché al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

  • Bollettino covid Regione: +453. A Bologna 69 nuovi casi: "Oltre la metà da focolai isolati"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento