Porto d'armi: come chiedere il rinnovo per il porto di pistola per difesa personale

Solo il Prefetto può concedere, in caso di comprovato bisogno, l'autorizzazione a circolare armato

Una persona può richiedere il porto di pistola per difesa persona, ma deve prima dimostrare che esiste concretamente l'effettiva necessità di circolare armato, ai fini di difesa personale. Al fine di evitare il rilascio della licenza di porto di pistola a persone pericolose, gli artt. 11 e 43 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (Regio Decreto 18.6.1931 n.773) prescrivono le condizioni in presenza delle quali l'autorizzazione deve o può essere negata. Obbligatorio il rinnovo della licenza ogni anno, e la licenza viene rilasciata su un libretto personale,  che deve essere rinnovato ogni 5 anni.

Solo il Prefetto può concedere, in caso di comprovato bisogno, l'autorizzazione a circolare armato

Sono di competenza del Prefetto:

  1. licenza di porto di pistola, per difesa personale e libretto personale 

  2. licenza di porto di pistola per guardia  giurata armata   

Come presentare la domanda

La domanda, unitamente alla documentazione necessaria a dimostrare il possesso da parte del richiedente dei requisiti personali,  nonché l'adempimento delle altre condizioni prescritte dalla legge, deve essere presentata o inviata alla Prefettura-U.T.G. della provincia in cui l'istante ha la residenza.

Documentazione richiesta

  • domanda in bollo da euro 16
  • due fotografie , formato tessera, di cui una autenticata (l'autentica può essere fatta presso il Comune o presso l'Ufficio della Prefettura - U.T.G. esibendo un documento di riconoscimento valido)
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione sottoscritta dall'interessato da presentare insieme all'istanza, attestante la cittadinanza, il luogo e la data di nascita, la residenza e  precedenti penali iscritti nel casellario giudiziale  e carichi pendenti o assenza degli stessi ovvero i relativi certificato
  • certificato medico della A.S.L. competente o rilasciato da un Ufficiale medico attestante l'idoneità psico-fisica all'uso delle armi
  • copia del foglio di congedo illimitato  rilasciato dall'Autorità Militare attestante il servizio militare svolto ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazione sottoscritta dall'interessato (se il servizio militare non è stato svolto  allegare un certificato di abilitazione al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione dell'Unione di Tiro a Segno Nazionale, attestante che il richiedente è iscritto e frequenta le esercitazioni di tiro)
  • Documentazione per dimostrare l'effettivo bisogno di portare l'arma corta per difesa personale (ad esempio:dichiarazione dei redditi Modello 730 o Unico, licenza del Questore per il commercio o la lavorazione di oggetti preziosi, libretto di lavoro per coloro che svolgono l'attività di portavalori ecc)

In caso di parere favorevole al rilascio della licenza , il richiedente  dovrà produrre la seguente documentazione aggiuntiva:

  • una marca da bollo da euro 16
  • versamento di € 1,07 sul conto corrente intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato - capo IX, capitolo 3484, avendo cura di scrivere nella causale di versamento " costo libretto per porto di pistola per difesa personale_ Prefettura-U.T.G. di......."
  • versamento di € 115 sul c.c.p. 8003 Tasse e Concessioni Governative- Ufficio Registro di Roma avendo cura di scrivere nella causale di versamento " rilascio licenza porto di pistola per difesa personale Prefettura -U.T.G. di......."

Rinnovo licenza porto di pistola uso personale

Il titolare della licenza di porto di pistola per difesa personale deve rinnovare annualmente la licenza di porto d'armi. Il libretto personale deve essere rinnovato ogni 5 anni. La domanda, unitamente alla documentazione richiesta, deve essere presentata o inviata alla Prefettura - U.T.G. della provincia in cui l'istante ha la residenza tempestivamente e, preferibilmente, 60 giorni prima della scadenza dalla licenza di cui si è titolari .

Documentazione richiesta

  1. domanda in bollo da € 16,00
       (vedi il modello 2 rinnovo licenza per difesa personale)
       (vedi il modello 2/bis rinnovo licenza per difesa personale in esenzione per FF.AA. )

  2. documentazione per dimostrare il persistere della necessità di portare l'arma corta per difesa personale (ad esempio:dichiarazione dei redditi Modello 730 o Unico, licenza del Questore per il commercio o la lavorazione di oggetti preziosi, libretto di lavoro per coloro che svolgono l'attività di portavalori ecc)

  3. certificato medico della A.S.L. competente o rilasciato da un Ufficiale medico attestante l'idoneità psico-fisica all'uso delle armi

  4. dichiarazione sostitutiva di certificazione , sottoscritta dall'interessato, con la quale attesta che ha l'abilitazione al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione dell'Unione di Tiro a Segno Nazionale, ed è regolarmente iscritto e frequenta le esercitazioni di tiro
       (vedi il modello di autocertificazione 3)

  5. tagliando della  licenza in scadenza e libretto personale di riconoscimento

  6. versamento di € 115,00 sul c.c.p. 8003 Tasse e Concessioni Governative- Ufficio Registro di Roma avendo cura di scrivere nella causale di versamento " rilascio licenza porto di pistola per difesa personale Prefettura-U.T.G. di..............."

  7. una marca da bollo da € 16,00 da applicare sulla licenza rinnovata


Se il richiedente appartiene ad una delle categorie di persone per le quali è prevista l' esenzione ( D.M.24.03.1994, n. 371) il versamento di cui al punto 6) non dovrà essere fatto;
Se il richiedente è un Ufficiale in servizio attivo permanente delle Forze Armate dello Stato in sostituzione della documentazione di cui al punto 4) dovrà essere prodotta la seguente documentazione :

  • certificato del Comandante del Corpo o del capo dell'Ufficio in cui presta servizio il richiedente, attestante che lo stesso è in servizio attivo permanente, con eventuale integrazione circa l'appartenenza ad una delle categorie di persone per le quali è prevista l'esenzione di cui al d.m. 24.3.94, n. 371, ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazione
    (vedi il modello di autocertificazione 4) 

Riferimenti

Prefettura Bologna

Ubicazione dell'Ufficio: Piano ammezzato - ingresso da via Agresti n. 5
Email dell'ufficio: protocollo.prefbo@pec.interno.it - Telefono: 051/6401367

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento