menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni e referendum 20 e 21 settembre: le regole anti-covid ai seggi

Mascherina, percorsi percorsi dedicati e distinti di ingresso e di uscita.

Per la prima volta alle urne elettori e componenti dei seggi indosseranno la mascherina, si serviranno di percorsi percorsi dedicati e distinti di ingresso e di uscita. Sono le votazioni ai tempi del covid-19 che vedrà anche sei seggi deputati a raccogliere il voto delle persone positive al tampone in tutta la Città Metropolitana, costituiti da personale di protezione civile e personale medico. Verranno utilizzati mezzi messi a disposizione dalla Croce Rossa.

I seggi rimarranno aperti domenica dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15.
Il totale degli aventi diritto nel Comune di Bologna è di 287.938 304.243  persone, di cui 135.191 maschi e 152.747 femmine.

Regole anti-covid ai seggi 

  • Elettori e componenti dei seggi devono indossare la mascherina. Bisognerà indossare i guanti per le operazioni di spoglio delle schede.
  • Sono previsti percorsi dedicati e distinti di ingresso e di uscita identificati con opportuna segnaletica nonché operazioni di pulizia dei locali, disinfezione delle superfici di contatto come tavoli e cabine elettorali. Inoltre, per evitare assembramenti nei seggi elettorali, dovrà essere previsto il contingentamento degli accessi nell' edificio, eventualmente creando apposite aree di attesa all’esterno dell'edificio stesso. Nei seggi che prevedono più sezioni elettorali, al fine di evitare la formazione di assembramenti, deve essere prevista aree di attesa all'esterno.
  • Al momento dell'accesso nel seggio, l'elettore dovrà procedere alla igienizzazione delle mani con gel idroalcolico messo a disposizione in prossimità della porta. Quindi l'elettore, dopo essersi avvicinato ai componenti del seggio per l'identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita, provvederà ad igienizzarsi nuovamente le mani. Completate le operazioni di voto, è consigliata una ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio.
  • ?Come da decreto-legge del 14 agosto 2020 (Modalità operative, precauzionali e di sicurezza per la raccolta del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie dell'anno 2020). sl fine di prevenire i rischi  di  contagio,  nonché  assicurare  il pieno esercizio dei diritti civili e politici, limitatamente alle consultazioni elettorali e referendarie dell'anno  2020,  l'elettore, dopo essersi recato in cabina ed aver votato e ripiegato  la  scheda, provvede ad  inserirla  personalmente  nell'urna.  
  • Evitare di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5°C; non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni. Per Queste ragioni, il Comitato tecnico scientifico non ritiene necessaria la misurazione corporea durante l'accesso ai seggi.
  • L’accesso agli spazi comuni è contingentato, con la previsione di un’aerazione continua dei locali, di un tempo ridotto di sosta all’interno di tali spazi e con il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone che li occupano. Nelle aree d’attesa o comunque dove è prevista la presenza di pubblico è a disposizione dell’utenza soluzioni idro-alcoliche per l’igiene delle mani.

  • L’uso dell’ascensore deve essere regolamentato nel rispetto delle regole di distanziamento.

Nei seggi

Nel corso delle operazioni di voto, occorre che siano anche previste periodiche operazioni di pulizia dei locali e disinfezione delle superfici di contatto, compresi tavoli, cabine elettorali e servizi igienici. È necessario, inoltre, rendere disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica) da disporre negli spazi comuni all'entrata nell'edificio in ogni seggio/sezione elettorale per permettere l'igiene frequente delle mani.

Voto per chi è in quarantena o in isolamento domiciliare, ecco come fare

Nei seggi - compatibilmente con le caratteristiche strutturali degli edifici adibiti a seggi elettorali- si dovrebbero prevedere percorsi dedicati e distinti di ingresso e di uscita, chiaramente identificati con opportuna segnaletica.

I locali destinati al seggio devono prevedere un ambiente sufficientemente ampio per consentire il distanziamento non inferiore a un metro sia tra i componenti del seggio che tra questi ultimi e l'elettore. Si deve, però, anche garantire la distanza di due metri al momento dell'identificazione dell'elettore, quando a quest'ultimo sarà necessariamente chiesto di rimuovere la mascherina limitatamente al tempo occorrente per il suo riconoscimento. A tal fine può essere prevista apposita segnaletica orizzontale per facilitare il distanziamento.

Gestione delle emergenze

Il personale incaricato della gestione delle emergenze sarà messo a conoscenza del piano di emergenza della sede al fine di adottare le opportune procedure previste. 

Nel prestare assistenza ad una persona in difficoltà, l’addetto al primo soccorso: 

  • si dovrà attenere alle procedure per il primo soccorso individuate nel piano di emergenza, a seconda delle diverse situazioni individuate
  • dovrà dotarsi di mascherina e guanti
  • dovrà fornire una mascherina alla persona in difficoltà qualora ne fosse sprovvista
  • si dovrà assicurare che la persona in difficoltà mantenga un’adeguata distanza di sicurezza da eventuali altre persone presenti
  • dovrà igienizzare eventuali oggetti/superfici venute a contatto con la persona infortunata

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tortelli di Canevale: la ricetta dello chef Stefano Barbato

social

Fagottini di mortadella caprino, miele e pistacchio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento