Giovedì, 24 Giugno 2021
Famiglia

Anzola, certificati anagrafici direttamente dal notaio o dall'avvocato

Il Comune bolognese al passo con l'evoluzione tecnologica, vanta il primato nell’essere stata la prima Amministrazione della provincia a dotarsi di anagrafe elettronica con l’emissione di certificati on line e ad aver sottoscritto la convenzione già stipulata fra ordine degli avvocati e ordine notarile con il Comune di Bologna

Novità intorno ai rilascio dei certificati anagrafici ad Anzola, ora la procedurà sarà più veloce. Infatti, con l’implementazione dei servizi demografici on line, che il Comune bolognese ha avviato dal 2011, grazie alla piattaforma tecnologica realizzata dalla Provincia di Bologna e grazie a due convenzioni con l’ordine dei notai e da ora con l’ordine degli avvocati, i cittadini residenti potranno evitare di fare da tramite fra il proprio ufficio anagrafe ed uno dei professionisti convenzionati.

"Tutti i 120 notai bolognesi, - chiarisce una nota comunale - che hanno già alle spalle una sperimentazione di tre anni con il Comune di Bologna e 4000 avvocati bolognesi (su un totale di 5000) hanno la dotazione tecnologica che consente loro di entrare in collegamento diretto con le anagrafi dei Comuni che si sono attrezzati a loro volta, e stampare direttamente certificati anagrafici e di stato civile per i loro clienti (di residenza, di morte, stati di famiglia ecc.). Questi certificati sono resi autentici dal dispositivo del “timbro digitale” che, come la “firma digitale” è indispensabile per la generazione di documenti validi".

Con soddisfazione il comune di Anzola sottolinea: "Oltre al Comune di Bologna, a livello provinciale sono attualmente 28 i Comuni abilitati dal punto di vista tecnologico e, fra questi, c’è Anzola dell’Emilia che detiene ben due primati: il primo consiste nell’essere stata la prima Amministrazione della provincia, nel 2011, a dotarsi di anagrafe elettronica con l’emissione di certificati on line, il secondo quello di essere il primo in provincia, ad aver sottoscritto la convenzione già stipulata fra ordine degli avvocati e ordine notarile con il Comune di Bologna."

RISPARMIO. La nuova procedura che consente di ottenere un certificato on line in pochi click ( con un tempo medio stimato di circa tre minuti) si traduce in "un notevole risparmio di tempo per il professionista, per il suo cliente e per il Comune - fa notare il Comune di Anzola - che non deve fare alcuna operazione risparmiando tempo e materiale di consumo. Se solo si riflette sul numero dei professionisti coinvolti in questa catena “di buone pratiche amministrative” e dei cittadini potenzialmente coinvolti, ci si rende conto dell’economia di scala che si produce e dei riflessi su aspetti quali il tempo delle persone, la minore mobilità delle stesse, meno passaggi inutili."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anzola, certificati anagrafici direttamente dal notaio o dall'avvocato

BolognaToday è in caricamento