rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Famiglia San Lazzaro di Savena

Bonus acqua a San Lazzaro: un aiuto alle famiglie per pagare le bollette

La misura Atersir è rivolta ai nuclei familiare in difficoltà economica. C'è tempo fino al 30 novembre per farne richiesta

Sulla scia del Comune di Bologna, anche quello di San Lazzaro di Savena mette a disposizione delle famiglie un aiuto economico per pagare la bolletta dell'acqua. È infatti già attivo il bonus Atersir per agevolare i cittadini nell'adempimento del canone delle utenze idriche, di primaria importanza nelle necessità di tutti i giorni.

I cittadini residenti di San Lazzaro titolari di un contratto di fornitura diretto o condominiale e un valore ISEE in corso di validità inferiore o uguale a 10.000 euro, potranno presentare presso lo Sportello Sociale del Comune la 'Richiesta di concessione dell'agevolazione della tariffa del servizio idrico integrato a favore di nuclei familiari in condizioni economiche disagiate per gli anni 2013 e 2014'

La domanda ha validità annuale e deve essere normalmente presentata entro il 30 settembre di ogni anno: ma a seguito della mancata attivazione del bando nel 2013 e dell'uscita del nuovo regolamento nel mese di settembre 2014, il termine per fare domanda per gli anni 2013 e 2014 è posticipato al 30 novembre 2014.

Il Comune di San Lazzaro,  fa sapere  che grazie al suo Sportello Sociale, è in grado quest'anno di riproporre una misura di sostegno regionale che, dicono i dati, nel 2012 ha interessato ben 160 richiedenti.«Lo Sportello dà risposte concrete: mettiamo in rete le risorse del territorio e le eroghiamo ai nostri cittadini. Siamo un riferimento che arriva nelle case per dare una mano», sintetizza il responsabile del Welfare di Piazza Bracci Giorgio Archetti.

Le agevolazioni tariffarie, per ciascuna annualità, sono previste nella misura di 60 euro per ogni componente del nucleo familiare (fino ad un massimo di 8 componenti) in presenza di un indicatore ISEE minore o uguale a 2.500 euro; 40 euro, invece, per ogni componente del nucleo familiare (fino ad un massimo di 8 componenti) in presenza di un indicatore ISEE maggiore di 2.500 euro e minore o uguale a 10.000 euro. Lo sconto, una volta richiesto allo Sportello Sociale, sarà applicato direttamente in bolletta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus acqua a San Lazzaro: un aiuto alle famiglie per pagare le bollette

BolognaToday è in caricamento