Domenica, 21 Luglio 2024
Famiglia Bentivoglio

Ospedale di Bentivoglio: inaugurato nuovo Centro dialisi

All'avanguardia per dotazione tecnologica e comfort ambientale, dispone di 12 posti letto. La Rete di Dialisi dell'Azienda Usl e della Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna è diffusa in tutta l'area metropolitana

Taglio del nastro questa mattina per il nuovo Centro dialisi dell’Ospedale di Bentivoglio: all’avanguardia per dotazione tecnologica e comfort ambientale, dispone di 12 posti letto.

All'inaugurazione del nuovo Centro, operativo da lunedì 14, hanno partecipato Giuliano Barigazzi, Assessore alla Sanità della Provincia di Bologna, Franco Brizzi, Presidente dell’A.N.T.R., Associazione Nazionale Trapiantati di Rene, Mario Lavecchia, Direttore del Distretto Pianura Est della Azienda Usl di Bologna, Vladimiro Longhi, Sindaco di Bentivoglio, Lina Poggi, Presidente del Comitato Consultivo Misto del Distretto Pianura Est della Azienda Usl di Bologna, Francesco Ripa di Meana, Direttore generale della Azienda Usl di Bologna, Pierluigi Sansoni, Presidente dell’A.N.E.D., Associazione Nazionale Emodializzati-Dialisi e Trapianto, Sergio Stefoni, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università degli studi di Bologna.

La Rete di Dialisi dell’Azienda Usl e della Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna è diffusa in tutta l’area metropolitana e ha un bacino di utenza rilevato a ottobre 2011 di 581 persone con insufficienza renale cronica in trattamento emodialitico e 69 in dialisi peritoneale.
Oltre ai trattamenti per questi pazienti, la Rete assicura ogni giorno la dialisi per pazienti acuti accolti dai Pronto Soccorso cittadini o ricoverati presso gli ospedali dell’Azienda Usl di Bologna e dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna.

Le  581 persone in emodialisi sono così state assistite, rispettivamente: 291 negli 8 centri dell’Azienda USL di Bologna, collocati nel territorio cittadino e della Provincia; 240 nei 2 centri del Policlinico S.Orsola-Malpighi, ai quali si aggiungono i 69 in dialisi peritoneale;
50 nei 2 centri privati convenzionati con l’Azienda USL di Bologna, Villa Chiara di Casalecchio di Reno e Villa  Nobili di Castiglione dei Pepoli.
L’attività di dialisi è assicurata per la parte assistenziale da 4 coordinatori infermieristici, 94 infermieri e 10 operatori socio-sanitari della Azienda USL e, per la parte clinica, in convenzione con le due équipe nefrologiche dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, la Nefrologia, Dialisi e Trapianti diretta da Sergio Stefoni e la Nefrologia, Dialisi e Ipertensione diretta da Antonio Santoro. Le due équipe gestiscono, inoltre, gli ambulatori nefrologici di prevenzione e cura delle malattie renali e le consulenze presso gli ospedali della provincia.

Servizio speciale di trasporto per dializzati. Dal 2007 l’Azienda Usl di Bologna dedica particolare attenzione alla mobilità dei pazienti dializzati, con un servizio di trasporto attivo nell’intera area metropolitana e dedicato espressamente alle persone dializzate non in grado di raggiungere autonomamente i centri dialisi. La facilitazione dell’accesso al centro dialisi  e del ritorno al proprio domicilio rappresenta, infatti, un elemento sostanziale per la qualità della vita del paziente dializzato, per la frequenza e numerosità dei trasferimenti da e verso i centri dialisi.
Il servizio predisposto utilizza tre MOSS (Mezzi Operativi Sanitari Specifici), automezzi speciali per il trasporto collettivo con sette posti, in grado di ospitare contemporaneamente anche due persone in carrozzina, tutti dotati di defibrillatore semiautomatico, diversi dall’ambulanza ma con la garanzia di standard sanitari, qualitativi e quantitativi, equivalenti a quelli previsti per i mezzi di soccorso.
Nel 2010 i MOSS sono stati utilizzati per un totale di 8.747 ore, con un impiego in costante aumento dal 2007, quando le ore di servizio erano state 2.600.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Bentivoglio: inaugurato nuovo Centro dialisi
BolognaToday è in caricamento