Centri estivi a Bologna: informazioni utili

Per l'organizzazione dei centri estivi 2020 il Comune di Bologna ha messo in campo risorse aggiuntive rispetto a quelle del Governo e della Regione Emilia-Romagna

Foto archivio

Nonostante la pandemia, anche quest'anno sono stati organizzati i centri estivi. La gestione per piccoli gruppi imposta dalle normative vigenti per contrastare la diffusione del coronavirus comporta una riduzione delle capienze complessive di ogni singolo centro estivo. Come spiegato dal Comune, nell'apposita sezione dedicata sul sito ufficiale dell'ente, al fine garantire un'adeguata offerta nel territorio è stato aumentato il numero dei centri:  sono 108 quest'anno i centri estivi per bambini dai 3 ai 14 anni, 45 in più rispetto alla scorso anno, gestiti da 29 gestori 

Aumenta quest’anno rispetto al passato anche il numero dei turni settimanali, considerando l’offerta potenziata dei mesi di agosto e settembre. In assenza di sufficienti iscrizioni, tenuto conto del numero già ridotto della capienza, il centro non sarà attivato e le famiglie saranno orientate verso altri centri del territorio.

I primi centri sono partiti il 22 giugno, e praticamente tutti saranno attivi dal 29 giugno. Garantita la copertura di molti centri anche in agosto e in settembre, alcuni fino a venerdì 11 settembre.

Ecco la distribuzione dei centri per fasce d’età:

  • 3-6 anni: 46 centri
  • 6-11 anni: 45 centri
  • 11-14: 5 centri
  • età miste dai 3 ai 14 anni: 12 centri

Contributi per la frequenza dei Centri Estivi

Per l'organizzazione dei centri estivi 2020 il Comune di Bologna ha messo in campo risorse aggiuntive rispetto a quelle del Governo e della Regione Emilia-Romagna, per coprire i maggiori costi derivanti dai protocolli sanitari contro il contagio da coronavirus, evitando quindi l'aumento delle rette per le famiglie e ampliando le misure di abbattimento delle rette già in essere negli anni scorsi con l'assegnazione di un contributo settimanale.

Sarà garantita una reale accessibilità al contributo settimanale a tutte le famiglie con ISEE fino a 28.000 euro. Il contributo è di 84 euro a settimana per un massimo di 4 settimane e sarà assegnato sia alle famiglie che ne hanno fatto già richiesta partecipando al bando in scadenza il 24 aprile e anche a tutte le altre, purché abbiano un ISEE fino a 28.000 euro.
Chi non ha fatto richiesta del voucher attraverso il bando potrà beneficiare di questo sconto automaticamente se il Comune è già in possesso di un ISEE fino a 28.000 euro per la fruizione di altri servizi educativi e scolastici nell'anno scolastico 2019/2020.
Chi non avesse già presentato un'ISEE oppure chi intendesse presentarne una nuova più favorevole potrà farlo attraverso il portale Scuole on-line del Comune di Bologna.

In questo modo, in tanti centri estivi la retta settimanale di frequenza sarà quasi azzerata o comunque significativamente ridotta per le famiglie con ISEE fino a 28.000 euro indipendentemente dalla condizione lavorativa dei genitori.
I contributi pubblici e privati volti a sostenere il pagamento della retta da parte delle famiglie sono cumulabili fino a concorrenza della retta di frequenza. Quindi chi utilizza il bonus baby sitting per pagare il centro estivo può utilizzare il voucher di 84 euro settimanali solo per la differenza rispetto alla retta di frequenza.
Le altre famiglie con ISEE superiore a 28.000 euro non potranno beneficiare dello sconto di 84 euro a settimana, ma grazie al contributo del Comune ai gestori per sostenere i maggiori costi organizzativi potrà pagare una tariffa settimanale sostanzialmente invariata rispetto allo scorso anno.

I destinatari di queste misure sono i bambini residenti nel Comune di Bologna che frequentano scuole dell'infanzia, primaria o secondaria di primo grado, di età compresa dai 3 ai 13 anni (nati dal 2007 al 2017). Potranno essere destinatari i bambini nati nell'anno 2017 purché abbiano già frequentato un servizio educativo nell'anno scolastico 2019/20 e se il gestore ha le condizioni organizzative per accogliere bambini più piccoli. Per questi ultimi, in fase di iscrizione, come scuola frequentata deve essere indicata la scuola d'infanzia richiesta per il prossimo anno scolastico. Una volta assegnato il contributo, con le iscrizioni al centro estivo il contributo viene associato a ogni singola settimana, ma sarà effettivamente erogato solo se il bambino avrà frequentato almeno un giorno nella settimana. In caso contrario la retta non potrà essere scontata.

L'elenco dei centri estivi per quartiere, con tutte le informazioni sulle attività, i costi e i riferimenti dei gestori sono disponibili nei documenti allegati in questa pagina

Informazioni

Per informazioni sui centri estivi e iscrizioni è possibile contattare l'Istituzione Educazione e Scuola via email iesestate@comune.bologna.it o telefonare al numero 051 219 62 00 dal lunedì al venerdì 9.30-13; martedì e giovedì anche 14.30-17.30.

Per ricevere tutte le informazioni riguardo le possibilità per i bambini e ragazzi 0-18 anni è possibile iscriversi al servizio di newsletter che si attiva i primi giorni di tutti i mesi scolastici, oppure unirsi al canale Telegram @scuolabologna

Iscrizioni

Quest'anno Le iscrizioni sono state aperte da venerdì 12 giugno fino al 19 giugno 2020, per i centri estivi cittadini rientranti nel sistema integrato coordinato dall'Istituzione Educazione Scuola del Comune di Bologna.

Procedura:

La domanda d'iscrizione va presentata online sul portale Scuole On Line del Comune di Bologna. Chi non ne fosse in possesso troverà tutte le informazioni sulla registrazione SPID/FedERa . In fase di compilazione della domanda di iscrizione si ricorda di controllare bene i dati inseriti, ed in particolare il Codice Fiscale, il numero di cellulare e l'indirizzo email, che verranno utilizzati per tutte le informazioni successive. Chi fosse interessato a un centro estivo in particolare e avesse bisogno di supporto per procedere con l'iscrizione può contattare direttamente il gestore di interesse.

Al termine del periodo di iscrizione il gestore procederà con le ammissioni al proprio centro estivo in relazione ai posti disponibili, definendo la composizione dei gruppi. Ogni gestore renderà nota alle famiglie l'organizzazione del centro e tutte le misure di sicurezza adottate. Al contempo, le famiglie assumeranno un impegno a rispettare alcune regole che il funzionamento dei centri estivi quest'anno imporrà anche a loro. Si tratta di un patto di corresponsabilità tra famiglie e gestori che assumono impegni reciproci e che, come previsto dal protocollo regionale, i gestori potranno formalizzare attraverso una sottoscrizione.

In ragione della numerosità e diffusione delle sedi in ogni zona territoriale, le ammissioni ai singoli centri saranno fatte tenendo conto dell'ordine temporale di arrivo delle domande con priorità per la continuità educativa nel caso di centri funzionanti con il medesimo personale di un servizio educativo o di una scuola d'infanzia, salvo il caso in cui ci fosse un eccesso di domande rispetto alla ricettività di tutti i centri estivi di una zona territoriale. In tal caso ai fini dell'ammissione ai centri saranno tenuti in considerazione alcuni criteri di priorità per l'accesso: la condizione di disabilità, la documentata condizione di fragilità del nucleo familiare di provenienza, i nuclei familiari con maggiori difficoltà nella gestione dei bambini e adolescenti (ad es. entrambi i genitori lavoratori, madri singole o padri singoli, impossibilità di accedere al lavoro agile/smart-working).

Per le iscrizioni vale sempre il ciclo di studi di provenienza, ad esempio, un bambino che ha frequentato la scuola dell'infanzia può accedere a centri estivi rivolti alla fascia di età 3-6; bambini che hanno frequentato la scuola primaria possono iscriversi a centri 6-11) fatta eccezione per i piccoli del 2017 di cui il gestore può valutare l'ammissione o meno al centro 3-6. Ai centri estivi attraverso il portale si possono iscrivere i residenti a Bologna; i non residenti possono essere presi in esame a fronte di posti vacanti che i gestori vogliano coprire al di fuori degli accordi convenzionali con il Comune di Bologna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per consultare l'elenco completo dei centri estivi e per avere maggiori informazioni clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Le sagre di ottobre da non perdere a Bologna e provincia

  • Covid, il giro di vite anti-contagio di Merola: mascherina obbligatoria nel weekend

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento