Venerdì, 14 Maggio 2021
Guida Pilastro / Via Paolo Canali

FICO, 40 tra bistrot, cibo di strada e ristoranti stellati: ecco dove mangiare

Verranno utilizzati gli ingredienti in vendita nel grande Mercato e prodotti dalle 40 fabbriche all'interno del Parco

"Artigiani" del cibo di strada e chef stellati. Sanno loro i protagonisti della sezione gastronomica di FICO-Fabbrica Italiana Contadina, il parco agroalimentare più grande del mondo che aprirà a ottobre a Bologna.

Ristoranti, bistrot, chioschi, trattorie e caffè per deliziare i palati con gli ingredienti e i piatti della cucina italiana. Sono oltre 40 i luoghi del Ristoro di FICO Eataly World, il più grande parco agroalimentare del pianeta, che aprirà a Bologna in ottobre.

Il ristoro all'interno del parco è stato presentato eri a Roma con l’evento “Il FICO è quasi maturo” dal fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, insieme a Vincenzo De Luca, direttore generale per la Promozione del Sistema Paese MAECI, Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo del MIBACT, Tiziana Primori e Sebastiano Sardo,  rispettivamente amministratore delegato e responsabile Marketing di FICO Eataly World. Presenti anche i ristoratori, gli chef e gli artigiani scelti per rappresentare la cucina italiana. 

Verranno utilizzati gli ingredienti in vendita nel grande Mercato e realizzati dalle 40 fabbriche che produrranno all’interno del Parco le eccellenze dell’enogastronomia Made in Italy. Si tratta dell’unico luogo "dove sperimentare dal vivo le filiere del cibo italiano dal campo alla forchetta, e anche il Ristoro sarà parte del circuito interno del Parco che vuole limitare gli sprechi, realizzando un modello di produzione e consumo che promuova la dieta mediterranea, la salute e il benessere, il rispetto dell’ambiente, la valorizzazione della cultura del cibo italiano", assicurano i promotori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FICO, 40 tra bistrot, cibo di strada e ristoranti stellati: ecco dove mangiare

BolognaToday è in caricamento