Biblioteche a Bologna: dove poter studiare o lavorare

Tantissimi i luoghi dedicati alla lettura, allo studio o al lavoro Sotto le Due Torri, dove poter consultare libri o riviste

Bologna è una città ricca di luoghi dove poter studiare o leggere, supportati non solo da testi ma anche da postazioni fisse con tanto di wifi. Ecco un elenco delle biblioteche in città, con le principali informazioni.

(Emergenza Covid: attenzione, a causa della pandemia legata al Covid-19 è consigliabile consultare orari e modalità di apertura delle biblioteche, prima di andarci. Dal 18 giugno 2020, alcune biblioteche hanno riaperto al pubblico. )

La Biblioteca dell'Archiginnasio - Piazza Galvani, 1

La biblioteca ha sede nel cinquecentesco palazzo che ospitò l’Università di Bologna dal 1563 al 1803. È la biblioteca civica più importante d’Italia per il valore e la consistenza del suo patrimonio bibliografico, documentario e artistico. Custodisce gran parte della memoria storica della città e si configura come biblioteca di conservazione e di ricerca

Biblioteca Salaborsa - Piazza Nettuno, 3

La Salaborsa, in pieno centro a Bologna, mette a disposizione dei propri iscritti pc per navigare gratutitamente. E' possibile effettuare sessioni da 30 a 60 minuti al giorno, fino ad un massimo di tre sessioni alla settimana. Qui è possibile studiare, leggere, consultare testi in varie lingue: sono presenti infatti, oltre 255.000 volumi, di cui 55.000 per bambini e ragazzi, quotidiani e riviste.

Casa Carducci - Piazza Carducci, 5

ituato sull'antica cinta muraria fra la porta Maggiore e porta Santo Stefano, l'edificio risale al primo decennio del XVI secolo. In origine era un luogo di culto (chiesa e oratorio).  Casa Carducci è una casa museo e un istituto specializzato orientato allo studio e alla ricerca su Carducci e in generale della cultura letteraria italiana ed europea dell’Otto e Novecento. Organizza ed ospita mostre, conferenze, convegni. Pubblica saggi, volumi e cataloghi di mostre. È la sede dell Edizione Nazionale delle Opere di Giosue Carducci e della Commissione per i Testi di Lingua. Al primo piano, di fronte all'appartamento museo, nel quartiere che fu della famiglia Ninchi, una sala di studio ospita 10 posti per la consultazione di libri e documenti della biblioteca e dell'archivio

Biblioteca del Centro Amilcar Cabrl - Via San Mamolo, 24

La Biblioteca “Amilcar Cabral” – intitolata all’uomo politico guineense, fondatore del Partito Africano per l'Indipendenza della Guinea e di Capo Verde dal Portogallo (Bafatá, 1924 - Conakry, 1973) – è specializzata nella storia, nella vita politica, sociale, economica, culturale e nella religione dei paesi dell'Asia, dell'Africa e dell'America Latina; si occupa anche di cooperazione internazionale, interventi umanitari, sviluppo sostenibile, diritti umani, letteratura di viaggio, relazioni interetniche e immigrazione straniera in Italia e in Europa.
La Biblioteca Cabral organizza incontri, seminari, conferenze, mostre sulle culture extrauropee e ha pubblicato numerosi volumi: atlanti tematici, atlanti storici, bibliografie, ricerche, cataloghi di mostre, su temi attinenti al suo settore di specializzazione.

Biblioteca delle donne – Via del Piombo 5

La Biblioteca Italiana delle Donne nasce alla fine degli anni Settanta grazie a una associazione di donne attive nella ricerca e nella politica, per promuovere la cultura della differenza di genere. La Biblioteca delle Donne oggi in Italia la più importante biblioteca specializzata in cultura femminile, studi di genere e femminismo. Possiede un patrimonio di circa 30.000 volumi di cui oltre 20.000 già inseriti nel catalogo unico del Sistema Bibliotecario Nazionale, e 495 periodici di cui 141 attivi.

Biblioteca d’arte e di storia di S.Giorgio in Poggiale – Via Nazario Sauro 20/2

Situata nella ex chiesa di San Giorgio in Poggiale, la Biblioteca d’Arte e di Storia ospita il patrimonio librario d’arte e di storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Si tratta di libri antichi, manoscritti, incunaboli, bandi, editti, e opere musicali. Ai volumi si affiancano un’importante emeroteca e un archivio fotografico. Il progetto che la anima mira alla digitalizzazione completa delle opere antiche e moderne, nell’ottica di preservarne la conoscenza.

Biblioteca universitaria – Via Zamboni 35

Nasce ai primi del ‘700, su impulso di Luigi Ferdinando Marsili (1658-1730), nobile bolognese e generale dell'Impero, che nel creò 1712 l'Istituto delle Scienze e lo dotò delle proprie collezioni scientifiche. Nel 1755 Papa Benedetto XIV fece dono alla Biblioteca dell'Istituto di circa 25mila volumi a stampa e di 450 manoscritti. L’anno seguente la biblioteca aprì al pubblico. Con un patrimonio librario che conta oltre 1.250.000 volumi, alla biblioteca si aggiunge una quadreria, composta da 400 ritratti di personaggi illustri, mentre affreschi cinquecenteschi, da poco restaurati, rendono la Biblioteca ancora più interessante agli occhi del visitatore. 

Biblioteca Borgo Panigale  -  Via Legnano, 2

Biblioteca di pubblica lettura dell' istituzione biblioteche, ubicata nel q.re Borgo Panigale.
Propone letture animate e laboratori per bambini, visite guidate e prestito librario per le classi. Attualmente sono attivi due gruppi di lettura di cui uno per adolescenti, un laboratorio di lettura ad alta voce e scrittura autobiografica. Collabora per iniziative col q.re Borgo Panigale.
All'interno della struttura c'è una sala studio e una sala conferenze.

Biblioteca Casa di Khaoula - Via di Corticella, 104

La biblioteca, ispirata da una bambina immigrata di nome Khaoula che aveva chiesto al Quartiere Navile un luogo dove fare i compiti e leggere, ha come obiettivo specifico quello di favorire l’integrazione delle diverse culture, fornendo a utenti di ogni fascia d’età spazi, materiali e servizi che creino occasioni di aggregazione e di incontro. Organizza e ospita attività di laboratorio e di promozione alla lettura e doposcuola per i ragazzi delle scuole, corsi di italiano per stranieri, conferenze, presentazioni di libri, proiezioni.

Biblioteca Corticella-Luigi Fabbri - via Gorki, 14

Biblioteca di pubblica lettura, inaugurata nel 1978 all’interno del Centro Civico Corticella. Nel corso degli anni Novanta, grazie a una convenzione con Acostud, ha arricchito il proprio patrimonio di testi universitari. Organizza corsi di lingua italiana per cittadini stranieri, mostre di pittura e fotografiche, presentazioni di libri, laboratori per bambini, incontri con le classi.

Biblioteca Lame-Cesare Malservisi - Via Marco Polo, 21/13

In biblioteca puoi trovare oltre 34.500 documenti 40 periodici italiani, 3 quotidiani, 3 periodici in lingua straniera. Dal novembre 2006 presso la Biblioteca Lame ha sede L'Archivio Storico del Canzoniere delle Lame. L'archivio è a disposizione di studiosi ricercatori, musicisti, cittadini interessati e curiosi.

Biblioteca Natalia Ginzburg - Via Genova, 10

In biblioteca puoi trovare oltre 50.000 volumi, quotidiani e riviste, DVD, VHS, CD-Rom. Esistono anche due diverse sale: la Sala ragazzi dedicata a ragazze e ragazzi da 6 a 14 anni (Narrativa suddivisa per generi, Saggistica, Periodici, Libri in lingua straniera e molto altro...) e sala bambini, riservata ai più piccoli da 0 a 5 anni (Babylibri, Albi Illustrati, Cartoni Animati, Libri in lingua inglese e molto altro...)

Biblioteca Orlando Pezzoli - Via Battindarno, 123

Biblioteca di pubblica lettura del Quartiere Reno, intitolata al maestro e partigiano Orlando Pezzoli (Castel Maggiore, 1922), storico della vita culturale del quartiere. Oltre ai testi d'informazione e documentazione generale, propone testi universitari . La biblioteca (1.000 mq.) è ospitata al 2° piano dell’edificio dove ha sede il Quartiere. Ha una sala studio separata dal patrimonio librario; una sezione specifica per minori; 140 posti a sedere.

Biblioteca Luigi Spina - Via Tommaso Casini, 5

In biblioteca puoi trovare circa 19.800 volumi di cui 2.400 per ragazzi 1.590 DVD (di cui 323 per ragazzi), 322 CD, 81 audiolibri (di cui 10 per ragazzi) e 96 CD ROM 3 quotidiani e 13 periodici (di cui 2 di storia locale del Pilastro).

Biblioteca Jorge Luis Borges - Via dello Scalo, 21/2

In biblioteca puoi trovare sale studio, postazioni, e circa 48.000 volumi, 4600 DVD, 500 CD e materiali multimediali.
99 riviste, di cui 27 con abbonamento in corso, 4 quotidiani.

Biblioteca Scandellara-Mirella Bartolotti - Via Scandellara, 50

Biblioteca di pubblica lettura nel territorio del Quartiere San Donato-San Vitale. Organizza attività per le scuole - prestito,  bibliografie, laboratori, incontri con autori, ricerche - e promuove la lettura fin dai primi anni di vita, con un'ampia disponibilità bibliografica per i più piccoli. Propone percorsi di lettura a tema per gli adulti e per ragazze e ragazzi. Aderisce ai progetti  Xanadu, Nati per Leggere, Pane e Internet. Ospita corsi di italiano per stranieri e organizza incontri culturali. Gestisce il punto prestito decentrato in Piazza dei Colori.

Biblioteca Oriano Tassinari Clò- Via di Casaglia, 7

Biblioteca di pubblica lettura, dal 1998 intitolata all'insegnante, scrittore e studioso di storia bolognese Oriano Tassinari Clò (Bologna, 1936- 1995), si trova all'interno del parco di Villa Spada, nel Quartiere Saragozza. La biblioteca offre complessivamente circa 250 posti a sedere fra sale studio, sala periodici, sala multimediale, sala conferenze, distribuite su due piani. Le sale libri sono a scaffale aperto, con accessibilità diretta da parte degli utenti. Nella sala bambini c’è un angolo attrezzato per la fascia 0-2 anni.

Biblioteca multimediale Roberto Ruffilli - Vicolo Bolognetti, 2

Situata nel Quartiere San Vitale al primo piano dello storico edificio dell’ex convento San Leonardo, intitolata a Roberto Ruffilli (Forlì, 1937-1988), l’uomo politico assassinato dalle Brigate Rosse, è una biblioteca di informazione generale orientata alle discipline artistiche ed umanistiche, in particolare cinema, comunicazione, arte e filosofia. Dispone di una sala lettura con 80 posti a sedere, di una zona per la lettura di quotidiani e periodici,  di una sala multimediale per attività culturali, in grado di ospitare fino a 40 persone e una piccola saletta  per incontri e riunioni di 8/10 posti a sedere. Ospita rassegne cinematografiche, corsi di formazione per giovani e adulti, seminari, gruppi di lettura, presentazioni di libri.

Istituto Storico Parri - Via Sant'Isaia, 18

L'Istituto Parri fu costituito a Bologna il 2 giugno 1963, su iniziativa di un gruppo di intellettuali e di protagonisti dell'Antifascismo e della Resistenza, per raccogliere le memorie e la documentazione sull'opposizione alla dittatura e alla guerra fascista. È socio dell'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia "Ferruccio Parri", intitolato al politico antifascista e primo presidente del Consiglio italiano dopo la II Guerra Mondiale. La Biblioteca conserva documenti su I e II guerra mondiale, fascismo e antifascismo, guerra di liberazione, dopoguerra, ricostruzione, repubblica italiana, didattica della storia del XX secolo, fino alla contemporaneit.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Info: bibliotechebologna.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Le sagre di ottobre da non perdere a Bologna e provincia

  • I Portici di Bologna sui barattoli di Nutella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento