Come registrarsi all'Agenzia delle Entrate in un click

L’Agenzia delle Entrate ha lo scopo di controllare e identificare anche eventuali evasori fiscali

L'Agenzia delle Entrate ha il compito 'di sorveglianza' e controllo dei contribuenti (cittadini e non) residenti e/o operanti sul territorio dello Stato Italiano. La funzione principale è il contrasto e la lotta all’evasione fiscale: tutti i cittadini devono contribuire alla spesa pubblica in base al proprio reddito. Chi non contribuisce alla spesa pubblica commette un reato. L’Agenzia delle Entrate ha lo scopo di controllare ed eventualmente identificare gli evasori fiscali.

Come registrarsi ai servizi fiscali online 

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate il cittadino può svolgere diverse operazioni semplificando, così, il processo per dichiarare, versare, registrare, consultare, calcolare.

Per registrarsi la prima cosa da fare è richiedere il codice Pin

Per ottenerlo basta entrare nella pagina di registrazione ai servizi telematici, oppure tramite l’app dell’Agenzia, scaricabile gratuitamente. Una volta entrati bisogna inserire alcuni dati personali relativi all’ultima dichiarazione presentata dopodichè si riceverà subito la prima parte del codice Pin. La password iniziale e la seconda parte del codice Pin saranno inviate per posta al proprio domicilio. Se si possiede la Carta Nazionale dei Servizi (CNS), il sistema fornirà direttamente il codice Pin completo e la password iniziale. Gli utenti in possesso di un'identità SPID, possono accedere direttamente ai servizi a cui risultano già abilitati.

Una volta ottenuto il codice Pin si può scegliere il servizio d'interesse tra i due disponibili, semplicemente cliccandoci sopra. 

“Fisconline", dedicato a tutti gli italiani, inclusi i contribuenti residenti all'estero, società ed enti che abbiano esigenza di consegnare il modello 770 per un numero non superiore a 20 soggetti e che non siano abilitati ad Entratel, come riportato nel sito dell'Agenzia. 

"Entratel", per chi deve trasmettere per via telematica atti e dichiarazioni, ovvero persone che devono presentare il modello 770 per un numero maggiore a 20 soggetti, per gli intermediari come Caf, professionisti e associazioni di categoria, così come indicato nella pagina di riferimento sopraccitata. Il servizio è rivolto anche a: Poste Italiane, per la dichiarazione di propria pertinenza e per quelle trasmesse dai contribuenti tramite sportello, alle società che inviano la documentazione riguardante le società del gruppo di cui fanno parte, alle Amministrazioni dello Stato e, infine, agli intermediari e ai soggetti delegati per la registrazione dei contratti di locazione. Una volta inseriti i dati relativi all'ultima dichiarazione presentata, si passa alla fase successiva.

Cosa fare con il codice Pin 

Il codice Pin dell’Agenzia delle Entrate può essere utilizzato per effettuare una serie di operazioni online:

  • pagare imposte, tasse e contributi;
  • inviare la dichiarazione dei redditi e altri documenti;
  • accedere alla “dichiarazione precompilata”;
  • verificare la cancellazione dell’ipoteca sul proprio immobile;
  • registrare un contratto di locazione;
  • comunicare le coordinate del proprio conto (bancario o postale) per l’accredito dei rimborsi;
  • ricevere assistenza sulle comunicazioni di irregolarità e cartelle di pagamento (Civis);

- accedere al Cassetto fiscale, in cui potrai consultare:

  • ​le dichiarazioni fiscali presentate;
  • i dati catastali dei tuoi immobili;
  • i versamenti che hai effettuato con i modelli F23 ed F24;
  • gli atti registrati;
  • i dati dei rimborsi;
  • le informazioni e i dati relativi agli studi di settore.

Agenzia delle Entrate senza Pin

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti anche diverse applicazioni con le quali, senza che sia necessario registrarsi, è possibile:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • richiedere il duplicato della tessera sanitaria o del tesserino di codice fiscale;
  • calcolare il bollo auto e l’addizionale erariale (superbollo), inserendo la targa, i kW o i Cv;
  • verificare la validità di un numero di partita Iva o di un codice fiscale;
  • calcolare gli importi per la tassazione degli atti giudiziari;
  • verificare la regolarità dei contrassegni telematici (sostitutivi delle marche da bollo);
  • controllare la validità delle partite Iva comunitarie (archivio Vies).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento