menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sosta gratis per tutti gli operatori sanitari di Maggiore e Sant’Orsola: firmate le ordinanze

Durante i T Days anche su Strada Maggiore e niente fioriere

Sosta gratuita per gli operatori sanitari dell’Ospedale Maggiore e del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi e sosta consentita su Strada Maggiore durante i T Days: lo ha deciso il Comune di Bologna con due due ordinanze valide fino a cessate esigenze a partire da oggi, giovedì 4 marzo, giorno in cui entra in vigore anche l'ordinanza regionale che prevede ulteriori misure restrittive per l'area metropolitana di Bologna, ponendola in zona rossa. 

ìIl Comune di Bologna consente ai dipendenti dell’Ospedale Maggiore che espongono il contrassegno aziendale la sosta gratuita nel parcheggio pubblico di via Prati di Caprara ai dipendenti del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi la sosta gratuita nelle strade limitrofe al nosocomio (via Paolo Fabbri, via Bentivogli, via Zaccherini Alvisi, via Pizzardi, via Argelati, via Pelagio Pelagi, piazza Trento Trieste, via Leandro Alberti e viale Oriani).
I contrassegni per i dipendenti dei due ospedali vengono rilasciati dalle rispettive aziende sanitarie. 

LEGGI L'ORDINANZA

Sosta consentita su Strada Maggiore durante i T Days

Per tutta la durata dell’emergenza, durante i T Days, quindi nei giorni di sabato, domenica e nei festivi, la sosta su Strada Maggiore sarà consentita. Si sospende quindi il divieto di sostare nei tratti di Strada Maggiore tra le Due Torri e piazza San Michele, tra via Torleone e via Fondazza, e nell'area pedonale di piazzetta Giorgio Morandi.
Durante i T Days inoltre non verranno apposte le fioriere mobili ai varchi d’accesso di via Rizzoli, via Ugo Bassi e via Indipendenza. Il Comune di Bologna non dovrà così sostenere i relativi costi di movimentazione.

LEGGI L'ORDINANZA STRADA MAGGIORE

"Come UIL FPL ci siamo battuti strenuamente per questo risultato, che però non ci soddisfa completamente, inquanto sembra siano rimasti esclusi l’ospedale Bellaria e l’Istituto Ortopedico Rizzoli - fa sapere in una nota il responsabile UIL FPL Area Metropolitana Gastone Spizzichino - Avevamo chiesto unitariamente come UIL CISL e CGIL di partecipare al tavolo istituzionale che si è tenuto fra Comune ed Aziende Sanitarie. Purtroppo, non siamo
stati invitati, perché evidentemente qualcuno pensa di poter fare a meno dei rappresentanti dei lavoratori.
Chiediamo con forza di estendere il provvedimento agli Ospedali Bellaria, Rizzoli e alle case della salute al fine di risolvere in maniera compiuta il problema parcheggi". 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento