rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Scuola

Scuola iscrizioni on line: a Bologna da Cisl assistenza gratuita

Da venerdì 7 febbraio fino a mercoledì 26 febbraio, presso la sede Cisl, a Bologna, in via Milazzo 16, sarà possibile avere assistenza gratuita per la compilazione dell’iscrizione on line, per l’anno scolastico 2014/15, alla prima classe della scuola primaria e alla prima classe della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Da venerdì 7 febbraio fino a mercoledì 26 febbraio, presso la sede Cisl, a Bologna, in via Milazzo 16, sarà possibile avere assistenza gratuita per la compilazione dell’iscrizione on line, per l’anno scolastico 2014/15, alla prima classe della scuola primaria e alla prima classe della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Il servizio, promosso dalla Cisl scuola e dalla Cisl Area metropolitana bolognese, è aperto a tutti. L’ufficio sarà disponibile, previo appuntamento al numero 051256711, il lunedì mattina dalle ore 9.00 alle ore 10.30 e nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Per fare la registrazione al sito del MIUR ed inviare la domanda alla scuola prescelta, occorre per i genitori la carta identità e il codice fiscale e per lo studente il codice fiscale. E’ necessario, inoltre, indicare l’indirizzo email del genitore, chi ne fosse sprovvisto potrà ricevere, sempre all’atto della domanda, assistenza per ottenerne uno.

“Vogliamo agevolare – afferma Laura Gamberini, segretario organizzativo Cisl Area metropolitana bolognese –  le famiglie in questo adempimento che, come molte altre procedure amministrative ormai, può avvenire solo on line. Non tutti hanno un computer e non sempre i portali sono di facile comprensione, specialmente per i tanti genitori immigrati”.

“I tempi – dichiara Patrizia Prati, segretario generale Cisl Scuola Area metropolitana bolognese - sono piuttosto ristretti, il termine ultimo di presentazione delle domande è, infatti, venerdì 28 febbraio. Le segreterie scolastiche, dove i genitori dovrebbero rivolgersi per un aiuto, rischiano l’ingorgo, anche a causa della riduzione degli organici. Senza sostituirci ai servizi pubblici – conclude il segretario- crediamo che il sindacato, specialmente in questi momenti, debba essere a fianco delle famiglie”.

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola iscrizioni on line: a Bologna da Cisl assistenza gratuita

BolognaToday è in caricamento