Mercoledì, 19 Maggio 2021
Guida

Da 187 a 485 euro mensili: Reddito di inclusione, guida al sussidio e alla domanda da presentare in Comune

Al via dal 1 dicembre le domande per ricevere denaro in base al reddito: i comuni raccoglieranno le richieste, e poi le gireranno all'Inps, che eventualmente segnalerà a Poste Italiane il denaro da versare

Dopo l'approvazione questo ottobre della nuova misura di contrasto alla povertà, si è aperta dal primo dicembre la finestra temporale per presentare la domanda per il Rei - Reddito di Inclusione.

Il Rei prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie disagiate, unitamente però all'adozione -vincolante- di un progetto di reinserimento economico, essenziale per accedere al beneficio. Il Rei sostituisce nei casi specifici altri sussidi, come il Sia o Asdi, e inizierà ad essere erogato a partire dal gennaio 2018. Inoltre, sempre dal 1° gennaio 2018 il REI sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione rivolto ai lavoratori che abbiano usufruito per intero della Naspi): informazioni su come avverrà il passaggio di consegne e incluso qui di seguito.

Vediamo quali sono i requisiti, l'ammontare del benficio, la sua durata e le modalità di pagamento, il progetto sociale da sottoscrivere per ottenerlo, le condizioni per chi già gode di Sia o Res, e l'Iter burocratico della domanda:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da 187 a 485 euro mensili: Reddito di inclusione, guida al sussidio e alla domanda da presentare in Comune

BolognaToday è in caricamento