Come pagare una multa in tabaccheria

Tutto quello che c'è da sapere sul pagamento 'facilitato' quando troviamo una multa eseguita dalla Polizia Locale o Accertatore del traffico

Da tempo è possibile pagare una multa in una delle numerose tabaccherie dislocate per la città: un metodo facile e veloce per saldare tutto, dopo la contravvenzione effettuata dalla Polizia Locale o dagli Accertatori del traffico. La norma prevede che è possibile il pagamento presso una qualsiasi tabaccheria - ricevitoria del Lotto che sia punto autorizzato LIS (Lottomatica Italia Servizi) e che come tale esponga la vetrofania.

Come pagare la multa in tabaccheria

Il pagamento deve essere effettuato utilizzando la schedina lasciata sul parabrezza dell'auto insieme all'avviso di accertamento della violazione o in distribuzione presso il punto autorizzato. In mancanza il gestore della Ricevitoria può digitare i dati della violazione direttamente sul terminale. Il servizio di pagamento facilitato può essere attivato esclusivamente entro 15 giorni dalla data dell'avviso di accertamento di violazione in assenza del conducente; il trasgressore non sarà soggetto alle spese di notifica.
A fronte del pagamento viene rilasciata al cittadino una ricevuta in carta filigranata antifalsificazione, sulla quale sono riportati gli estremi dell'avviso. Tale ricevuta rappresenta l'unico documento che certifica l'avvenuto versamento e deve essere conservata per 5 anni.

  • Il cittadino può scegliere se avvalersi del "pagamento facilitato" o ricorrere alle modalità tradizionali di pagamento.

Nella schedina vanno indicati i seguenti dati:

  • targa del veicolo
  • codice ISTAT del Comune (per il Comune di Bologna 037006)
  • numero identificativo dell'avviso
  • importo della multa
  • data di rilevazione della violazione
  • indicare per esteso la targa del veicolo a cui è elevata la contravvenzione (nell'es. AX 321 BN)
  • contrassegnare le cifre che indicano il codice del Comune ove è stata elevata la contravvenzione (nell'es. 037006)
  • contrassegnare il numero dell'avviso di accertamento (nell'es. 008866) da destra verso sinistra
  • contrassegnare l'importo della contravvenzione indicato nell'avviso di accertamento (nell'es. 124,19 euro) usando le due colonne a destra per i decimali
  • contrassegnare la data in cui è stata elevata la contravvenzione (data dell'avviso di accertamento lasciato sul parabrezza, nell'es. 19.3.2002)

L'elenco aggiornato delle ricevitorie, dislocate su tutto il territorio nazionale, è consultabile nel sito dell'Ancitel.

Documentazione necessaria

Il cittadino deve recarsi presso il punto autorizzato con l'avviso di accertamento di violazione.

Tempi di rilascio

Il servizio è immediato, i dati invece vengono trasmessi al Comune di competenza il giorno successivo al pagamento.

Costo e modalità di pagamento

Il costo del servizio è di 1,55 euro, al quale deve aggiungersi l'importo della sanzione.

Per informazioni :  URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico Polizia Locale

L'elenco aggiornato delle ricevitorie, dislocate su tutto il territorio nazionale, è consultabile nel sito dell'Ancitel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento