Il Teatro comunale di Crevalcore e il legame con l'Accademia degli Indifferenti Risoluti

Le decorazioni furono affidate a Gaetano Lodi, che aveva raggiunto fama internazionale con le decorazioni del foyer dell'Opera a Parigi e nel palazzo del kedivé al Cairo...

Il teatro comunale di Crevalcore è un luogo storico: progettato da Giacomo Monari allievo di Ferdinando Galli Bibiena, la sua storia è legata all'attività dell'Accademia degli Indifferenti Risoluti. 

Il vecchio teatro decadde e 1874 ne fu realizzato uno nuovo. Le decorazioni furono affidate a Gaetano Lodi, che aveva raggiunto fama internazionale con le decorazioni del foyer dell'Opera a Parigi e nel palazzo del kedivé al Cairo. 

E' situato a metà strada tra Porta Bologna e la chiesa di San Silvestro, e la  facciata del teatro presenta un impianto classico, elegante ed equilibrato, costituito in basso da un porticato a quattro archi a tutto sesto. 

 Il sipario rappresenta Marcello Malpighi alla corte del Granduca Ferdinando II di Toscana. E fu  inaugurato il 3 settembre 1881 con "Il Trovatore" di Verdi.

Ha a disposizione 320 posti a sedere.

Fonte: Turimo in Pianura

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, 7 nuovi casi: "Tutti riconducibili al focolaio lombardo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento