Timbro digitate: cosa è e perché è utile

Consente di mantenere inalterato il valore legale di un documento informatico ...

Spesso si sente parlare di timbro digitale sui documenti, ma cosa è esattamente? Scopriamolo insieme...

Il timbro digitale

Il timbro digitale consente di mantenere una validità giuridica al documento informatico firmato digitalmente, quando viene stampato. In realtà è una sorta di codice  a  barre bidimensionale. 

Questo consente di mantenere inalterato il valore legale di un documento informatico con una firma basata su un certificato qualificato erogato da una Certification Authority accreditata; lo stesso documento, in tutto il suo contenuto (firma digitale compresa), viene “trasformato” in un solo ed unico codice bidimensionale il quale, stampato sulla carta, diviene un supporto di memoria alla stregua di una chiavetta o un cd rom.

Applicato nell’ambito dei servizi di Certificazione Anagrafica e di Stato Civile, tale approccio consente agli utenti di richiedere e ricevere i certificati direttamente sul proprio PC, senza più recarsi presso gli sportelli comunali, anche nel Comune di Bologna

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato sul portale dell'ente pubblico sotto le Dure Torri, dal  punto di vista dell’utente l’operatività che si prospetta in linea generale è la seguente: 

  • Il servizio applicativo si concluderà con la consegna all’utente, tramite download o invio con email, di un file (tipicamente in formato PDF).
  • Tale file può essere ‘utilizzato’ (cioè inserito all’interno di una pratica oppure consegnato ad un soggetto destinatario) in formato elettronico oppure può essere stampato su carta; la stampa del documento includerà il timbro digitale.
  • Il destinatario del documento stampato potrà verificare l’autenticità del documento cartaceo consegnatogli attraverso la lettura del timbro digitale. Tramite un software disponibile gratuitamente, l’operatore acquisisce il codice a barre bidimensionale utilizzando uno scanner.
  • Il risultato della acquisizione del timbro è una immagine che viene decodificata automaticamente, ottenendo il documento (file) firmato digitalmente. A seguito di questa operazione è possibile effettuare la verifica della firma digitale e, qualora la verifica vada a buon fine, il documento può essere definitivamente validato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

Torna su
BolognaToday è in caricamento