menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Abbonamenti Tper studenti: alcune tessere difettose, cosa fare

L'azienda spiega che "il fornitore delle tessere magnetiche segnala che una parte delle circa 32 mila tessere complessivamente spedite presenta un problema di funzionamento del microchip"

Arrivato settembre, come ogni anno, sono in distribuzione tramite Poste Italiane le tessere gratuite per il trasporto pubblico destinate agli studenti secondo il programma gestito da Tper, in collaborazione con i Comuni di Bologna, Ferrara, Granarolo nell’Emilia, San Lazzaro di Savena e Casalecchio di Reno, che hanno deliberato la gratuità per diverse fasce di età dei loro giovani residenti, così come riportato sul sito di Tper.

L'azienda di trasporti, attraverso la propria pagina, comunica che "il fornitore delle tessere magnetiche - si legge - segnala che una parte delle circa 32 mila tessere complessivamente spedite presenta un problema di funzionamento del microchip. E’ dunque possibile che, avvicinando la tessera al validatore, non si accenda la luce verde. Ma che "non c'è alcun problema o disagio a carico dell’utente nell’utilizzo del servizio e nessun rischio di sanzioni".

Tessera difettosa: cosa fare

  • Se avete ricevuto la tessera e non funziona: con una seconda spedizione, l'utente riceverà direttamente a casa una nuova tessera, questa volta funzionante. Sino a quel momento è necessario portare con sè la tessera difettosa senza il rischio di sanzioni
  • Se non avete ancora ricevuto la tessera: anche in questo caso l'utente non deve preoccuparsi, perché sino al ricevimento della tessera per l'anno scolastico 2019/2020 è possibile portare  quella utilizzata lo scorso anno.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento